Sunday, September 27, 2020
Home Corona Virus Arte, musica e altro da vivere a casa questo fine settimana

Arte, musica e altro da vivere a casa questo fine settimana

Otto anni fa, la Frieze Art Fair allestì una tenda sull’isola di Randalls, nell’East River di New York, dove stabilì una controparte annuale di primavera della sua relazione autunnale a Londra. Il sinuoso bivacco bianco aveva le sue esche (persino una luce croccante, una corte di cibo sciccoso) e le sue trascinazioni (arrivare lì era uno schlep, e un anno l’aria condizionata si ruppe e trasformò la tenda in una sauna). Ma sei andato a Frieze New York per la sua assemblea globale di circa 200 gallerie d’arte, in particolare quelle giovani.

Quelle gallerie parteciperanno all’edizione 2020 solo online di Frieze New York, che si aprirà al pubblico venerdì e durerà fino al 15 maggio; è accessibile tramite il sito Web dell’organizzazione (frieze.com), nonché tramite un’app dedicata. Aspettatevi sale di visualizzazione digitale da oltre 60 gallerie di New York – tra cui Andrew Kreps, che esporrà “Dawson Crying” di Camille Blatrix, un pannello di legno intarsiato raffigurante la singhiozzante stella di “Dawson’s Creek” – così come i concessionari di Glasgow, Bruxelles, Johannesburg, Seul e altre città non voleremo presto. Più di una dozzina di gallerie offrono opere di artisti femminili di Chicago, come Gertrude Abercrombie, Gladys Nilsson, Sue Williams e Michelle Grabner.

Se i collezionisti spenderanno qualcosa come le solite somme in una fiera d’arte basata su browser rimane una domanda aperta. Ma ecco un lato positivo: se volessi partecipare a Frieze New York l’anno scorso, ti sarebbe costato $ 85,50 con un biglietto di andata e ritorno per il traghetto. Frieze New York 2020 è gratuito.
JASON FARAGO

I fan di Bridget Everett la conoscono e la amano per il suo brivido ribald, ma probabilmente non sanno quanto del senso dell’umorismo di Everett provenga da sua madre altrettanto scontrosa, Freddie Everett. Questa è una delle rivelazioni – e forse il punto – del documentario “Chiama tua madre,” che celebra come i comici sono stati influenzati dalle donne che li hanno allevati. Era previsto per la prima al Tribeca Film Festival, molti dei quali sono stati rinviati a causa della pandemia, quindi debutterà domenica alle 22:00. invece su Comedy Central.

Il team di registi di Heidi Ewing e Rachel Grady, nominati per un Oscar nel 2006 per “Jesus Camp”, ha intervistato dozzine di fumetti, a volte con le loro madri sedute accanto a loro per offrire elogi o una seconda opinione. Catturano anche momenti dietro le quinte come quando la madre di David Spade, Judy Todd, partecipa alla registrazione di un episodio del talk show notturno di suo figlio, “Lights Out With David Spade”, durante il quale confessa di omettere alcune battute quando sua madre è tra il pubblico.

Come Awkwafina, Jim Gaffigan, Jo Koy, Jen Kirkman, Lucas Brothers e Yvonne Orji attestano nel film, non tutte le madri erano contente della decisione del figlio di perseguire la commedia. Roy Wood Jr., corrispondente di “The Daily Show With Trevor Noah”, rivela che ha tenuto segrete le sue prime ambizioni a sua madre, Joyce Dugan Wood, perché sapeva che non avrebbe approvato. Dopo essersi diplomato al college, sua madre ricorda: “Ha preso la laurea. Lo gettò sul letto. Dice: “Puoi avere questo. Non ho bisogno di questo grado nella mia professione. ‘Quindi l’ho accettato gentilmente. L’ho incorniciato. L’ho messo sul muro. E da questo punto in poi, immagino che abbia avuto ragione. “
SEAN L. McCARTHY

Quando il “Concerto DSCH” di Alexei Ratmansky ha debuttato al New York City Ballet nel 2008, è stato immediatamente salutato come esaltante e raro. Traboccante di energia giovanile, velocità, sorpresa e umorismo, il balletto è una tomaia. Mentre il russo Ratmansky divenne uno dei coreografi di balletto più acclamati al mondo, il lavoro divenne parte del repertorio internazionale, spesso discusso come uno dei migliori balletti del secolo. Ma solo ora – da venerdì alle 20:00 L’ora orientale fino a lunedì – è visualizzabile online, sul sito web di City Ballet, sul canale YouTube e sulla pagina Facebook, come parte di la stagione primaverile digitale dell’azienda.

In un’affascinante introduzione al video, Ratmansky spiega il titolo, un’abbreviazione tedesca del nome del compositore della colonna sonora, Dmitri Shostakovich. Ancora più rivelatore, parla del tempo della composizione della partitura: gli anni ’50 si scongelarono nell’Unione Sovietica dopo la morte di Stalin, quando le persone furono “finalmente in grado di respirare, ridere e sorridere”.

Quella ebullienza e ottimismo sono ciò che Ratmansky ha catturato nella sua danza di 20 minuti, la sua stessa vorticosa invenzione agganciata elettricamente a quello che lui chiama il “motore eterno” della musica. Puoi sentirlo in questa performance, dal 2018, con il trio del cast originale di Ashley Bouder, Joaquin De Luz e Gonzalo Garcia insieme a Sara Mearns e Tyler Angle.

Anche se ci sono ombre di pericolo nella sezione centrale lenta e crepuscolare, l’atmosfera è una delle notti bianche a Leningrado, di luminosità nel buio. Chi non ha potuto usarne una parte in questi giorni?
BRIAN SEIBERT

Il cantante e cantautore Suzi Shelton di solito non invita altri 17 musicisti ad aiutarla a intrattenere le famiglie online. Ma l’ambientazione e il roster affollato non sono tutto ciò che è distintivo del concerto che lei e l’organizzazione di Brooklyn Genitori Park Slope hanno programmato per sabato. Sebbene l’evento abbia un tema per la festa della mamma, non renderà omaggio solo alle madri.

Shelton, il cui obiettivo è raccogliere $ 10.000 per il fondo, sarà in diretta streaming dal concerto dalle 11 alle 14 Ora dell’est Facebook e Youtube. (Successivamente, un video verrà pubblicato su entrambe le piattaforme.) La gamma eclettica include la coppia bilingue 123 Andrés, che interpreterà “Para Mamá”. Brady Rymer onorerà l’incoraggiamento di sua madre in “Light of Love” e Filato rosso presenterà il suo nuovo pupazzo Mama Robin mentre canta “Mama Bird”.

Altri partecipanti intendono salutare la Madre Terra: Kira Willey, con la sua canzone “Mama Nature” e Tim Kubart e Drue Davis, con il nuovo duetto “Parte della Terra”. In “Sicuro a casa”, La piccola Miss Ann rifletterà direttamente sulla quarantena.

La stessa Shelton eseguirà brani come “No Ordinary Day”. Il titolo si riferisce a momenti speciali con la mamma, ma in questo momento potrebbe descrivere in qualsiasi momento.
LAUREL GRAEBER

Pensi che questa quarantena potrebbe essere l’occasione perfetta per fare finalmente un podcast? Sembra che non sei solo. Spotify ha registrato un aumento del 69% dei caricamenti di podcast durante marzo; il mese scorso, la comica Hanna Dickinson scherzato su Twitter di Amazon venduto dai microfoni necessari.

Ma se preferisci lasciarlo ai veterani, “Dissect” è una degna aggiunta alla tua dieta audio. Ospitato dal compositore di formazione classica e dall’appassionato di hip-hop Cole Cuchna, questo podcast esamina gli album rap e R&B di riferimento con una combinazione di rigore accademico e zelo da fan. Le passate stagioni hanno puntato la sua scrupolosa lente analitica sui dischi di Frank Ocean, Kanye West e Kendrick Lamar. Nella sua sesta stagione, che ha debuttato alla fine del mese scorso, “Dissect” considera l’album di Beyoncé del 2016, “Limonata.”

Questo argomento rappresenta una nuova sfida per Cuchna: “Lemonade” è ciò che Beyoncé ha definito un “album visivo”, che viene vissuto in modo ottimale guardando, non solo ascoltando. Quindi, oltre a fornire letture interpretative di testi e spunti musicali, cerca di disimballare le sue immagini multivalenti con l’aiuto del suo nuovo co-conduttore, Titi Shodiya, un collega podcaster che presta autorità alle discussioni sulla femminilità nera e l’oppressione razziale. Anche gli irriducibili fan di Beyoncé probabilmente scopriranno nuovi livelli di significato attraverso questa profonda immersione, che è completata da una serie di guide visive pubblicate sul sito web del podcast.
CORNO DI OLIVIA

Nell’affollato sottogenere noto come storia del backstage, “L’ultima metropolitana” alza l’ante: si svolge dietro il sipario, ma anche sotto di esso.

(“The Last Metro” è disponibile su Criterion Channel; puoi anche acquistarlo o noleggiarlo su Amazon.)
ELISABETH VINCENTELLI

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments