Tuesday, December 1, 2020
Home Corona Virus Aste di auto d'epoca rinnovate da Coronavirus

Aste di auto d’epoca rinnovate da Coronavirus

Dopo essere crollato lo scorso anno, le aste per veicoli da collezione hanno iniziato il 2020 in successione, registrando oltre 300 milioni di dollari di vendite negli eventi di gennaio a Scottsdale, in Arizona, e in marzo a Amelia Island in Florida.

Infatti, il mese scorso il sito web dell’auto da collezione BringaTrailer.com ha registrato oltre 26 milioni di dollari di vendite, in crescita del 64% circa rispetto al 2019. Quaranta auto sono andate per più di sei cifre, incluso un roadster Jaguar personalizzato originariamente di proprietà dell’attore Clark Gable che ha venduto per $ 276.000. Il signor Gable ha acquistato l’auto nel 1952 per un prezzo di adesivo che ha appena superato $ 4.000.

Poco più di un mese dopo l’asta dell’Amelia Island, tuttavia, e con il coronavirus che ha fermato vasti settori dell’economia, gli organizzatori del Concours d’Elegance di Pebble Beach a Carmel, in California, hanno annunciato che avrebbero annullato l’evento solo per la seconda volta nei suoi 70 anni di storia. (La prima cancellazione, nel 1960, fu dovuta al maltempo).

“È diventato sempre meno chiaro se le riunioni delle nostre dimensioni saranno o meno consentite in agosto”, ha affermato Sandra Button, la presidente del Concours – spesso chiamato il primo salone automobilistico classico al mondo. Molti concorrenti, notò la signora Button, avevano trascorso anni a preparare le loro auto e stavano già organizzando le spedizioni. “In tutta onestà a tutti, e con un occhio alla sicurezza dei nostri partecipanti, spettatori e volontari”, ha aggiunto, “abbiamo dovuto prendere la triste decisione di posticipare”.

La decisione è stata un duro colpo per le comunità della penisola di Monterey come Carmel, Pacific Grove, Monterey e Seaside. In breve tempo, sono stati annullati più di 20 eventi “Car Week”, tra cui cinque delle sei aste principali; spettacoli separati su larga scala per veicoli italiani e tedeschi; e altri incontri ed eventi auto-orientati. La maggior parte si è impegnata a riprogrammare il prossimo anno.

Dal 2010, le vendite di Car Week hanno incassato oltre 3 miliardi di dollari di entrate combinate, rendendo queste aste di auto classiche le più redditizie in Nord America, secondo l’assicuratore di auto da collezione Hagerty. L’anno scorso, ad esempio, la sola casa d’aste Gooding & Company ha visto cadere il martello su 184 auto per 116,5 milioni di dollari a Pebble Beach.

Mentre l’evento tentpole della settimana, il Pebble Beach Concours attira regolarmente fino a 20.000 spettatori che pagano da $ 400 a $ 3,500 per l’ingresso. Soprattutto, oltre 80.000 visitatori in genere affollano la penisola, pagando le altissime tariffe di hotel e motel; negozi di jamming e gallerie d’arte; e formando lunghe file nei ristoranti. Secondo la Monterey County Convention and Visitors Bureau, uno studio del 2014 ha stimato che Car Week – che dura in genere più di 10 giorni – ha generato circa 55 milioni di dollari in attività economiche e quasi 5 milioni di dollari in tasse. Lo spettacolo di Pebble Beach da solo contribuisce in beneficenza a oltre 2 milioni di dollari all’anno.

Anche nel ricco Carmelo, con le sue incontaminate spiagge di sabbia bianca e le rigogliose pinete, l’assenza di quei flussi di reddito si sentirebbe dolorosamente. “È devastante”, ha detto Chip Rerig, amministratore della città di Carmel, una comunità di 3.800 persone. “Il cinquanta percento delle nostre entrate è stato strappato via da Covid-19”.

Mr. Rerig ha detto che la cancellazione di Car Week costerebbe “un minimo” di centinaia di posti di lavoro permanenti e stagionali nella zona, e il bilancio della città probabilmente andrà in profondità in rosso.

In questo contesto si trova un mercato di auto da collezione che si è già fatto strada sul web. La pandemia spingerà solo più azione online.

“Le auto davvero speciali vendono bene, indipendentemente da dove o quando vengono vendute”, ha affermato McKeel Hagerty, presidente di Hagerty, una società con sede a Traverse City, Michigan, che assicura i veicoli da collezione e ne traccia i valori. “Il mondo delle auto classiche è e rimarrà resistente. Non stiamo vedendo il panico della gente “.

Il signor Hagerty ha tratto confidenza dall’esperienza della sua azienda durante la recessione del 2008-09, quando i prezzi delle auto d’epoca sono diminuiti brevemente solo per salire a nuovi massimi dopo il 2010. “Abbiamo imparato da quella crisi”, ha detto. “Le persone ora sanno che è nel loro interesse resistere fino a quando non saremo dall’altra parte.”

Il mercato dei collezionisti ha registrato una crescita costante sia negli interessi che nelle vendite. “Le automobili di fascia alta sono state finalmente accettate sia come arte che come asset class”, ha scritto Dave Kinney nella newsletter di Hagerty Insider. Non più percepiti come “giocattoli banali”, ha aggiunto, le auto classiche vengono sempre più riconosciute come garanzie per i prestiti e persino come elementi legittimi di un portafoglio di investimenti.

Citando dati interni e di settore, Hagerty ha affermato che le vendite globali di veicoli d’epoca sono aumentate facilmente di miliardi ogni anno, con aste terrestri che rappresentano dal 5 al 10 percento. Solo l’anno scorso, ad esempio, RM Sotheby ha venduto 5.000 auto per quasi $ 500 milioni in aste e transazioni private. “Le aste tradizionali rappresentano solo le vendite di veicoli classici più visibili”, ha dichiarato Hagerty. “Sono seguiti da eventi pubblici ampiamente seguiti, i cui risultati compaiono nei rapporti pubblicati”. Molte più transazioni, ha aggiunto, avvengono negli showroom dei rivenditori, attraverso elenchi cartacei o online o in trattative dirette di “trattato privato” tra acquirenti e venditori.

Per quanto riguarda l’immediato futuro, il signor Hagerty ha affermato che “la vera domanda è cosa accadrà in autunno”. Prevede il probabile passaggio temporaneo di alcune aste verso online e verso ambienti più piccoli, forse in aree meno popolate e con un pubblico limitato a offerenti e venditori registrati. In effetti, all’inizio di questo mese, il Petersen Automotive Museum di Los Angeles ha annunciato che produrrà una “Settimana di auto virtuale” in agosto per “mantenere l’entusiasmo globale per la Monterey Car Week nonostante Concorsi e cancellazioni di eventi”.

Alcune case d’aste tradizionali terrestri hanno già testato quelle acque. Poco dopo l’evento Amelia Island, RM Sotheby ha spostato la sua asta programmata a Palm Beach, in Florida, su online. Al posto di un catalogo stampato, l’azienda ha pubblicato descrizioni dettagliate e immagini ad alta risoluzione su Internet. Invece di attraversare il blocco ogni pochi minuti, le auto erano disponibili per le offerte dal 25 al 28 marzo.

Nonostante il rapido cambiamento, il banditore ha raccolto un rispettabile $ 13,5 milioni nelle vendite, con quasi una dozzina di macchine che hanno superato sei cifre e due terzi delle quali hanno venduto. Rispetto ai valori della Guida ai prezzi Hagerty pubblicati a gennaio, lo sconto mediano era solo del 2 percento.

“Non stiamo assistendo a nessuna vendita di incendi”, ha affermato Michael Caimano, specialista nelle vendite di automobili per la casa d’aste internazionale Bonhams. “Abbiamo ancora clienti con desideri, bisogni e interessi”. Sebbene la compagnia abbia annullato la sua asta di Car Week regolarmente programmata a Carmel – in genere la più grande del suo calendario annuale – ha in programma di mettere in scena un’asta online il 14 agosto. giù per le macchine, visualizzate in video, in tempo reale.

“Ogni mercato ha alti e bassi”, ha detto Caimano, osservando la forte presenza della sua azienda all’Amelia Island, dove ha venduto circa 22 milioni di dollari in auto, tra cui un ultrarare Bugatti Tipo 55, un tempo di proprietà della famiglia Rothschild, che ha raccolto $ 7,1 milioni .

Il signor Hagerty ha detto: “Questo non è un addio”, esprimendo i sentimenti della maggior parte di coloro che hanno rimandato la partecipazione alla Settimana automobilistica fino al 2021. “È un arrivederci al prossimo anno”.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments