Thursday, September 24, 2020
Home Corona Virus Boris Johnson ha premuto per spostare la scadenza Brexit in mezzo alla...

Boris Johnson ha premuto per spostare la scadenza Brexit in mezzo alla minaccia del coronavirus

LONDRA – Mentre i leader di entrambe le sponde della Manica abbattono i boccaporti del coronavirus, il Primo Ministro Boris Johnson subisce pressioni crescenti per chiedere all’Unione Europea un’estensione nei suoi negoziati per raggiungere un accordo commerciale – in effetti, rimandando la fase successiva della Brexit fino all’uscita del virus.

Secondo i termini del suo accordo di recesso con Bruxelles, la Gran Bretagna ha lasciato legalmente l’Unione Europea il 31 gennaio, ma ora è in un periodo di transizione che conserva la maggior parte delle vecchie relazioni e ha tempo fino al 31 dicembre per concludere un nuovo accordo. Funzionari europei, e molti in Gran Bretagna, hanno già detto che il calendario è stato irrimediabilmente compresso.

Ora, con i negoziati faccia a faccia in sospeso, gli analisti hanno affermato che il signor Johnson dovrebbe invocare il suo diritto di richiedere un’estensione in modo che i governi di entrambe le parti possano concentrarsi sulla gestione della risposta al virus e sulla mitigazione dello shock economico che è quasi certo di seguilo.

“Sarà terribilmente difficile per il governo concentrarsi su questo mentre si occupa del virus e forse anche di una crisi finanziaria”, ha affermato David Henig, ex negoziatore commerciale britannico. “Siamo già sorpassati dagli eventi e penso che la pressione inizierà a diventare piuttosto intensa”.

Un portavoce del signor Johnson ha dichiarato venerdì che la Gran Bretagna non aveva intenzione di chiedere una proroga e che c’erano modi per condurre i negoziati anche durante il picco dell’epidemia. La maggior parte dei colloqui sostanziali non dovrebbe comunque avvenire fino alla caduta e, nel frattempo, i funzionari stanno discutendo le opzioni per i collegamenti di videoconferenza.

Il ciclo di negoziati di apertura ha avuto luogo a Bruxelles questo mese e ha principalmente contribuito a sottolineare le profonde differenze tra le due parti. I negoziatori hanno annullato un piano per incontrarsi di persona a Londra la prossima settimana.

“Sarebbe meglio concordare un ritardo ora”, ha dichiarato Henig. “Se giugno è il picco del virus ed è anche il punto in cui stiamo per dire” nessuna ulteriore estensione “, allora inizia a sembrare una mancanza di pianificazione futura”.

Gli analisti hanno notato che il coronavirus potrebbe fornire copertura politica al sig. Johnson per chiedere una proroga, se fosse comunque quello che voleva fare. Lo scorso autunno, il primo ministro ha citato una legge approvata dal Parlamento in quanto non gli dava altra scelta che chiedere che la scadenza per il ritiro fosse spostata da ottobre a gennaio.

Per Mr. Johnson, tuttavia, una tale mossa pone un dilemma. Secondo i termini del suo accordo, la Gran Bretagna sarebbe tenuta a pagare miliardi di sterline all’Unione europea se continuasse ad avere accesso al mercato unico e all’unione doganale oltre il periodo di transizione che termina a dicembre.

Sarebbe un grave imbarazzo per il signor Johnson, danneggiandolo in particolare con l’ala della Brexit del suo partito conservatore. Le forze pro-Brexit hanno già iniziato una campagna contro un ritardo – suggerendo, in una strategia che fa eco ad alcuni difensori del presidente Trump negli Stati Uniti, che queste chiamate facessero parte di uno sforzo per esagerare e politicizzare il virus per fini partigiani.

“Le stesse persone che volevano fermare la Brexit ora vogliono estendere il periodo di transizione, apparentemente sul Coronavirus”, ha dichiarato il Gruppo Bruges, un istituto di ricerca euroscettico, su Twitter. “Conosciamo il modello: viene trovata qualsiasi scusa, un ritardo si trasforma in un altro e la Gran Bretagna finisce nel purgatorio politico. I Brexiteers non si innamoreranno di questo. “

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments