Saturday, September 26, 2020
Home Corona Virus Chi appartiene in America? - Il New York Times

Chi appartiene in America? – Il New York Times

[[La razza influenza le nostre vite in innumerevoli modi. Per leggere storie più provocatorie sulla corsa da The Times, iscriviti Qui per la nostra newsletter settimanale Race / correlati.]

Per la maggior parte della mia vita, la storia di come la mia famiglia cinese è diventata americana sembrava abbastanza semplice: i miei genitori sono venuti negli Stati Uniti per la loro istruzione alla fine degli anni ’60 e all’inizio degli anni ’70, sono rimasti per costruire la loro carriera e poi hanno fondato una famiglia nella Virginia del Nord .

Indotto a credere che questo paese avesse sempre accolto gli immigrati, non potevo immaginare un’America diversa in cui la mia famiglia fosse stata respinta. Non aveva senso ponderare alternative: era stata concessa una grande benedizione e il nostro compito centrale era quello di adattarci. O almeno così pensavo.

Poi, all’inizio del 2016, durante un viaggio alla Biblioteca presidenziale di Lyndon Johnson ad Austin, in Texas, ho appreso dell’Immigration and Nationality Act del 1965, descritto al museo come il motivo per cui c’erano così tanti asiatici-americani in questo paese. Mi chiedevo: la mia famiglia potrebbe essere tra i tanti beneficiari di questa legge?

Lo erano e per i successivi quattro anni ho cercato di capire le origini della legge – un progetto che si è trasformato nel mio libro.

Attraverso la mia ricerca, ho scoperto che quelli che hanno combattuto per l’Immigration and Nationality Act, che le quote di immigrazione vietate, ci stavano incoraggiando a ripensare l’idea stessa di ciò che rende una persona americana.

Per gran parte della storia di questo paese, essere americano era saldamente legato agli antenati europei. Ma l’Immigration and Nationality Act ha cancellato questa nozione, osando delineare una visione di appartenenza che trascendeva la razza e l’origine etnica, affermando in effetti al mondo che tutti avevano accesso al progetto americano.

Coloro che hanno combattuto per la legge desideravano sinceramente l’uguaglianza razziale nella legge sull’immigrazione degli Stati Uniti. Ma non si aspettavano che i loro sforzi suscitassero il più grande afflusso di immigrati extraeuropei nella storia di questo paese, mettendo gli americani bianchi sulla buona strada per perdere il loro status di maggioranza entro decenni.

Ho pensato ancora di più a questa storia con il recente aumento degli attacchi razzisti contro gli asiatici-americani. Per molti, le molestie sono state un promemoria straordinario che, indipendentemente da quanto tempo sei stato in questo paese o se sei nato qui, il tuo viso può ancora contrassegnarti come straniero.

Questo mi dice che mentre la mia famiglia ha lo status di essere legale, la nostra posizione politica rimane tenue e che la lotta contro l’identità americana rimane instabile. Dopotutto, lo stesso paese che ha approvato il Chinese Exclusion Act del 1882, escludendo i lavoratori cinesi, ha anche approvato l’Immigration and Nationality Act, dando alla mia famiglia e a molti altri la possibilità di far parte di questo paese.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments