Thursday, October 22, 2020
Home Gli sport Christian Wilhelmsson prevede un futuro roseo per Al Hilal

Christian Wilhelmsson prevede un futuro roseo per Al Hilal

Al Hilal è detentore del titolo AFC Asian Champions League

Al Hilal è detentore del titolo AFC Asian Champions League
Credito di immagine: Al Hilal

Dubai: Christian Wilhelmsson, ex ala di Al Hilal e Bani Yas, ha previsto un forte futuro per i campioni asiatici dell’Arabia Saudita.

Parlando su Twitter a Murad Al Masri del quotidiano arabo Al Ittihad, Wilhemsson – che ha trascorso quattro stagioni con il Riyadh club prima di un breve periodo con Bani Yas di Abu Dhabi – ha convenuto che il suo ex club dell’Arabia Saudita ha continuato a mostrare la sua fame per brillare le fasi continentali e domestiche.

“Il club ha fatto molta strada. Al momento, hanno un’ottima gestione in aggiunta agli altri aspetti che sono necessari per renderlo ancora più efficace, comprese le strutture di formazione e una solida accademia che può continuare a produrre giocatori di qualità per tutto il tempo “, ha detto Wilhelmsson.

“Il club è molto cresciuto negli ultimi tempi. E una delle cose principali che li ha tenuti davanti al resto dei club è la loro fame di continuare con il loro successo, sia a livello domestico che asiatico, ”ha aggiunto il 40enne svedese.

Complessivamente, Al Hilal ha vinto 59 titoli ufficiali sul palcoscenico nazionale e internazionale, tra cui un record di 15 corone della lega e anche un record di sette trofei AFC che consistono in tre titoli di Champions League (1991, 2000 e 2019), due Asian Cup Winners Cup ( 1997 e 2002) e un paio di Supercoppe asiatiche (1997 e 2000).

1,798253-2264449683

Christian Wilhelmsson ha suonato per Al Hilal durante il suo periodo in Arabia Saudita

Durante il suo periodo di quattro anni in Arabia Saudita, Wilhelmsson ha aiutato Al Hilal a vincere la Asian Champions League nel secondo anno del suo contratto, segnando nove gol e facendo 10 assist nelle sue 20 presenze per andare via con il premio Player of the Season .

E ora, essendo nella regione da molto tempo, Wilhemsson sente di poter restituire qualcosa al gioco. Per il momento, è consulente di alcuni club in Medio Oriente mentre utilizza gli Emirati Arabi Uniti come base.

“Senza dubbio, sono diventato molto vicino ad Al Hilal e ho un forte attaccamento al club. Avevano atteso a lungo per diventare [Asian] campioni e ha significato molto per tutti. Ora possono andare avanti e diventare un club più grande in tutta l’Asia “, ha detto.

“Trovo che i giocatori locali dell’Arabia Saudita ora prendano molte responsabilità sul campo, e questo li ha trasformati in giocatori molto migliori e ciò si traduce in una squadra davvero forte e competitiva.”

Nato a Malmo, Wilhelmsson ha iniziato la sua carriera con Mjallby nel 1997 prima di trasferirsi sul palco più grande con Anderlecht in Belgio nel 2003. Soprannominato “Chippen”, l’ala sinistra ha suonato in Francia, Italia, Inghilterra e Spagna prima di dirigersi verso Al Hilal durante fine anni 2000.

Uno dei momenti difficili e memorabili della sua carriera in nazionale, dove ha continuato a vincere 79 presenze per la Svezia, è stato quando è stato preso a calci dallo sfacciato e temperamentale Zlatan Ibrahimovic a margine di una sessione di allenamento.

Lo svedese vive a Dubai con la sua famiglia – moglie Oksana e figli Lennox e Leon-Prince, che vanno a scuola qui. “Fondamentalmente, vivere a Dubai è stata una scelta così semplice per noi. L’educazione qui è fantastica “, ha detto Wilhemsson.

“E poi c’è l’aspetto della sicurezza. È il migliore al mondo. Ci sentiamo tutti al sicuro e a nostro agio qui, e sono particolarmente felice di essere qui durante questo periodo di pandemia. Naturalmente, c’è sempre la speranza che ne usciremo tutti così sani e salvi e le cose si apriranno finalmente. Dobbiamo trovare un modo per tornare indietro, trovando anche modi per gestirlo in modo corretto. “

Essere nella regione ha anche aiutato lo svedese a sviluppare ulteriormente le sue reti. “Certo, è un’opportunità per me lavorare nella regione, ma qualcosa legato al calcio”, ha detto. “Lavorare con i club qui nella regione è un sogno. Ho discusso con Bani Yas e Al Hilal, ma non come allenatore, ma più come direttore sportivo. Conosco molto bene questa regione e ho l’esperienza e il know-how. Potrebbe essere a lungo termine, l’opportunità potrebbe presentarsi e la afferrerò. “

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments