Tuesday, September 29, 2020
Home Corona Virus Come il virus ha trasformato il modo in cui gli americani spendono...

Come il virus ha trasformato il modo in cui gli americani spendono i loro soldi



Il coronavirus ha profondamente modificato la vita quotidiana in America, inaugurando sconvolgenti sconvolgimenti nell’economia degli Stati Uniti. Tra gli effetti più immediati della crisi? Cambiamenti radicali nel modo in cui le persone spendono i loro soldi.

Nel giro di poche settimane, i pilastri dell’industria americana si fermarono sostanzialmente. Aerei, ristoranti e arene furono improvvisamente vuoti. In molti stati, le aziende ritenute non indispensabili, compresi i rivenditori di beni di lusso e i campi da golf, sono state chiuse.

“Questo è il calo più marcato della spesa per consumi che abbiamo mai visto”, ha dichiarato Luke Tilley, capo economista di Wilmington Trust.

Tutti i grafici di questo articolo si basano su un’analisi del New York Times dei dati di Earnest Research, che traccia e analizza gli acquisti di carte di credito e carte di debito di quasi sei milioni di persone negli Stati Uniti. Sebbene i dati non includano transazioni in contanti e quindi non riflettano tutte le vendite, forniscono una forte istantanea dell’impatto del virus sull’economia.

Alcune aziende come Walmart, Amazon e Uber Eats hanno registrato picchi negli acquisti. Ma i clienti di molte altre aziende hanno semplicemente smesso di spendere, mostrano i dati.







Generale

merce

e commercio elettronico


Generale

merce

e commercio elettronico


Generale

merce

e commercio elettronico


Variazione della spesa dal 2019 per la settimana che termina il 1 aprile. Le bolle sono dimensionate in base alle vendite del settore.

Il modo in cui le persone spendono determina quali aziende sopravvivono e chi ha un lavoro. Nelle ultime settimane, oltre 16 milioni di lavoratori nel paese hanno presentato domanda di disoccupazione. E senza fine allo scoppio in vista, la spesa dei consumatori sarà probabilmente sostanzialmente diversa per molti mesi a venire.

Ecco come si è già spostato.

Le vendite di generi alimentari sono in aumento, poiché le persone cucinano a casa.




Variazione delle spese dal 2019 per la settimana che termina il 1 aprile.

Quando i ristoranti hanno chiuso e la gente ha iniziato a stare a casa il mese scorso, i negozi di alimentari hanno registrato un’impennata della domanda. In un periodo di 7 giorni conclusosi il 18 marzo, le vendite di generi alimentari sono aumentate del 79% rispetto all’anno precedente. C’erano corse su molte graffette domestiche, tra cui pasta, farina, carta igienica e sapone. Gli alimenti trasformati e le conserve erano tornati in voga.

Le vendite sono diminuite da allora, ma sono ancora più alte del normale per questo periodo dell’anno. Tra il 26 marzo e il 1 aprile, le vendite sono aumentate del 7%. Tra i maggiori vincitori: servizi di consegna di generi alimentari online e società di kit di pasti.

Le spese per i viaggi sono crollate mentre le persone si accovacciano.




Variazione delle spese dal 2019 per la settimana che termina il 1 aprile.

Gli ordini di restituzione a domicilio emessi in tutto il paese nelle ultime settimane hanno contribuito a decimare l’industria dei viaggi. La spesa per compagnie aeree, hotel, crociere e auto a noleggio si è quasi fermata. I siti di prenotazione di viaggi online come Expedia, Airbnb e Priceline hanno registrato un forte calo delle vendite.

E sta solo peggiorando. Le vendite nel settore dei viaggi sono diminuite rapidamente nell’ultimo mese, con i ricavi della settimana terminata il 1 ° aprile in calo dell’85% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le vendite del ristorante sono crollate.




Variazione delle spese dal 2019 per la settimana che termina il 1 aprile.

Nelle precedenti flessioni, le imprese di servizi come i ristoranti hanno ottenuto risultati relativamente buoni.

Non questa volta. Con il social che allontana la norma, alla maggior parte dei ristoranti in tutto il paese è stato ordinato di smettere di offrire un servizio di sit-down. Cucina raffinata, cucina informale e fast food sono stati tutti colpiti, con le aziende da Momofuku a McDonald che soffrono. (Alcuni ristoranti offrono piatti da asporto e gli aggregatori di consegne come Seamless hanno visto un’impennata delle vendite.)

Oltre a contribuire a un aumento record delle richieste di disoccupazione, è probabile che l’industria della ristorazione in rovina aggravi i problemi economici più ampi del paese.

“L’economia dei servizi è stata tradizionalmente la cosa che ha contribuito a evitare che la recessione si abbassasse troppo”, ha dichiarato Tilley. “In questo caso, l’arresto forzato della spesa dei consumatori per queste cose sta precipitando la crisi economica”.

La spesa per media e intrattenimento è mista, con molti perdenti e alcuni vincitori.




Variazione delle spese dal 2019 per la settimana che termina il 1 aprile.

Molte delle diversioni preferite in America sono semplicemente vietate per ora. I cinema sono chiusi. I parchi a tema sono chiusi. I club e le sale da concerto sono diventati tutti tranquilli.

Ma mentre la maggior parte dei tipi di intrattenimento che richiedono alle persone di riunirsi sono in attesa, ci sono alcuni punti luminosi. La spesa per società di videogiochi come Twitch e Nintendo è in forte espansione e anche i servizi di streaming, tra cui Netflix e Spotify, stanno godendo guadagni.

Lo shopping è complessivamente in calo, soprattutto nei negozi di mattoni e malta.




Variazione delle spese dal 2019 per la settimana che termina il 1 aprile.

Anche prima del coronavirus, il settore della vendita al dettaglio era in crisi mentre lottava per adattarsi con l’ascesa del commercio elettronico e dei marchi di sconto. L’attuale crisi ha peggiorato le cose. Grandi magazzini, fast fashion, negozi di scarpe da ginnastica e altri operatori del settore hanno registrato un calo delle entrate nelle ultime settimane.

La spesa per i trasporti è molto bassa, con strade e metropolitane vuote.




Variazione delle spese dal 2019 per la settimana che termina il 1 aprile.

Per molti, lavorare da casa ha significato la fine del pendolarismo. Di conseguenza, i taxi, le società di ride sharing come Uber e Lyft, i servizi di trasporto di massa e di parcheggio hanno visto tutti un rapido calo delle vendite. Le società di condivisione di scooter come Lime e Bird, in forte espansione, hanno subito colpi potenzialmente fatali. E con un minor numero di auto sulla strada, anche le vendite di auto e di ricambi auto sono in calo.

Anche la spesa per la salute, paradossalmente, è diminuita.




Variazione delle spese dal 2019 per la settimana che termina il 1 aprile.

Di questi tempi nessuno va in palestra. Questa è una brutta notizia per le aziende di fitness come 24 Hour Fitness e SoulCycle. Nessuno esce molto, periodo, il che è anche sfortunato per le aziende di bellezza e cura come Sephora e Great Clips.

Per il momento, la spesa è persino ampiamente ridotta nel settore sanitario, poiché coloro che conducono procedure elettive, i dentisti e gli specialisti che non lavorano sulla risposta al coronavirus stanno facendo meno affari. Alcuni ospedali, di fronte a minori entrate derivanti da lavori di emergenza non cancellati, hanno ridotto o ridotto la retribuzione di medici, infermieri e altri membri del personale.

“Sorprendentemente, abbiamo effettivamente visto un calo della spesa sanitaria”, ha dichiarato Tilley, “anche in questo ambiente”.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments