Monday, September 28, 2020
Home Corona Virus Coronavirus che uccide i britannici neri al doppio del ritmo dei bianchi

Coronavirus che uccide i britannici neri al doppio del ritmo dei bianchi

LONDRA – I neri in Inghilterra e Galles hanno il doppio delle probabilità di morire di coronavirus rispetto ai bianchi, anche tenendo conto delle differenze di classe e di alcune misure sanitarie di base, secondo cifre ufficiali rilasciate giovedì, mettendo a nudo uno spazio straordinario nel bilancio del coronavirus.

L’analisi, condotta dall’Office of National Statistics della Gran Bretagna, ha rilevato che differenze di lunga data in termini di ricchezza, istruzione, condizioni di vita e salute autoportante potrebbero spiegare una parte dell’impatto fuori misura del virus sulle minoranze razziali ed etniche.

Ma non tutto. Il numero di persone nere e dell’Asia meridionale che lavorano in lavori pubblici e vivono con condizioni che aumentano la vulnerabilità al coronavirus, come l’obesità, l’ipertensione e il diabete, possono spiegare altre parti del rischio elevato, hanno detto i ricercatori.

“Le disparità sociali e sanitarie sottostanti che determinano la disuguaglianza nella salute e nell’aspettativa di vita sono sempre state presenti, e questo virus le ha appena messe a nudo”, ha affermato il dott. Riyaz Patel, professore associato di cardiologia all’University College di Londra. “Questa pandemia non è stata il grande livellatore. È stata la grande lente d’ingrandimento, per così dire. “

Più di 30.000 persone in Gran Bretagna sono morte a causa del coronavirus, tra i peggiori pedaggi di morte in Europa.

Poiché nelle scorse settimane è emerso il numero eccessivo di virus nei confronti dei neri e dell’Asia meridionale, il governo del Primo Ministro Boris Johnson, un conservatore, è stato costretto a rispondere.

Matt Hancock, il segretario per la salute, ha detto lunedì: “Riconosciamo che c’è un numero sproporzionatamente alto di persone provenienti da minoranze nere ed etniche che sono morte, specialmente tra gli operatori sanitari e quelli del N.H.S.”

Tra le principali domande senza risposta è se le persone appartenenti a gruppi di minoranze razziali ed etniche stanno catturando il virus a tassi più elevati o, una volta catturato, stanno subendo effetti più gravi, ha affermato Keith Neal, professore emerito di epidemiologia delle malattie infettive all’Università di Nottingham.

“Se lo prendono due volte più spesso, questa è una risposta diversa a” stanno morendo due volte più spesso “, ha detto il professor Neal.

L’analisi dell’Ufficio delle statistiche nazionali è andata oltre gli studi precedenti in Gran Bretagna nell’esame del destino non solo dei pazienti ospedalieri, ma anche delle persone nelle case di cura e altrove che sono morte a causa del virus.

Dopo aver tenuto conto dei dati limitati sulla classe e sulla salute, le persone di etnia pakistana e pakistana avevano quasi il doppio delle probabilità di morire di coronavirus rispetto ai bianchi.

Anche le persone di etnia indiana e mista avevano un elevato rischio di morte, secondo l’analisi. L’unico gruppo con un rischio di morte inferiore rispetto alle loro controparti bianche, tenendo conto delle differenze socio-economiche, erano le donne cinesi.

I ricercatori hanno spiegato una serie di fattori che potrebbero essere associati al rischio delle persone a causa del virus. Tra loro c’erano affollamenti di famiglie, divisioni urbano-rurali, reddito e istruzione.

Quasi un terzo delle famiglie del Bangladesh, un sesto delle famiglie pakistane e un ottavo delle famiglie nere hanno registrato un sovraffollamento dal 2014 al 2017, un fattore di rischio per la diffusione del coronavirus. Solo il 2% delle famiglie bianche britanniche ha sperimentato lo stesso, secondo uno studio del English Housing Survey.

Anche i neri e le minoranze etniche hanno maggiori probabilità di vivere in città, dove il virus è arrivato prima in Gran Bretagna e si è diffuso molto più rapidamente.

I ricercatori si sono inoltre adeguati per una misura approssimativa della salute auto-segnalata dal censimento del 2011 e dalla presenza di disabilità. Ciò ha contribuito a spiegare le disparità di salute preesistenti, hanno affermato gli analisti, ma non necessariamente la maggiore prevalenza tra le minoranze di condizioni specifiche che aumentano il rischio dal virus.

Senza tenere conto delle differenze di classe o di salute, i neri avevano quattro volte più probabilità di morire di coronavirus rispetto ai bianchi in Inghilterra e Galles, secondo quanto riportato dall’Office of National Statistics.

Il dottor Patel si è domandato se i successivi governi britannici abbiano fatto abbastanza a lungo per migliorare la salute dei gruppi vulnerabili e aiutarli a resistere a una pandemia.

“La disuguaglianza di salute è aumentata nell’ultimo decennio o più, piuttosto che diminuita”, ha detto. Ha sottolineato il rapporto di febbraio sulle disuguaglianze sanitarie che mostra che, per una parte del periodo dal 2010 al 2020, “l’aspettativa di vita è effettivamente diminuita nelle comunità più povere al di fuori di Londra per le donne e in alcune regioni per gli uomini”.

Alcuni legislatori hanno richiesto un’azione in risposta all’analisi di giovedì.

“Disastroso” ha detto David Lammy, un legislatore del lavoro. “È urgente indagare sulle cause di questa sproporzionalità. È necessario agire per proteggere il virus da uomini e donne di colore, nonché da persone di ogni provenienza. “

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments