Monday, July 13, 2020
Home Corona Virus Coronavirus Live: Aggiornamenti globali - The New York Times

Coronavirus Live: Aggiornamenti globali – The New York Times

Il ritmo della pandemia sta accelerando, soprattutto in Asia e in America Latina.

Il ritmo della pandemia del coronavirus sta accelerando in tutto il mondo, con quasi 700.000 nuove infezioni conosciute riportate nell’ultima settimana dopo che l’agente patogeno ha trovato maggiori punti d’appoggio in America Latina e negli Stati del Golfo.

Il virus ha infettato oltre 5,7 milioni di persone in tutto il mondo e ucciso circa 360.000, secondo dati compilati dal New York Times. Ed è stato solo giovedì scorso che il mondo ha varcato la soglia scoraggiante di cinque milioni di casi.

Otto ballerini del Balletto del Reno durante una lezione nel loro studio nella Francia orientale, recentemente, quando il regista, Bruno Bouché, ha chiesto loro di esibirsi in una breve routine, pesante con le piroette, in coppie socialmente distanziate.

Alice Pernão, 22 anni, una delle prime ballerine da provare, ha eseguito gli spin con il gusto di una ballerina che muoveva completamente gli arti per la prima volta da mesi.

Ma non appena finì, la signora Pernão eseguì una piccola routine extra a cui i ballerini di tutto il mondo avrebbero dovuto presto abituarsi: si tolse la maschera dall’orecchio e, respirando pesantemente, si affrettò a tornare al suo posto alla sbarra per deglutire un po ‘d’acqua.

Quindi si disinfettò le mani con il gel, rimise la maschera e cercò di riprendere fiato per l’esercizio successivo.

Il Ballet du Rhin, che si trova a Mulhouse, questo mese è diventato la prima compagnia in Francia a tornare al lavoro, dopo aver concordato misure con le autorità locali. In tutta Europa, anche altre compagnie di danza hanno ricominciato a esercitarsi a vari livelli.

Gli spettacoli sono ancora molto lontani per la maggior parte, anche se alcuni teatri stanno riaprendo con le distanze sociali. L’Austria è permettendo eventi fino a 100 persone a partire da venerdì. Martedì, Baviera annunciato che i teatri della regione tedesca potrebbero riaprire il 15 giugno, sebbene per un massimo di 50 persone.

Uno su 10 pazienti diabetici con Covid-19, la malattia causata dal coronavirus, è deceduto entro una settimana dal ricovero, uno studio pubblicato giovedì da ricercatori francesi su Diabetologia, la rivista dell’Associazione europea per lo studio del diabete.

Un altro 20 percento è stato messo su ventilatori per aiutare a respirare entro la fine della loro prima settimana in ospedale. Solo il 18 percento è stato dimesso in una settimana.

“Non voglio spaventare le persone, ma ciò che è vero è che non ci aspettavamo di vedere una mortalità così elevata, con il 10% delle persone ammesse a morire nei primi sette giorni”, ha dichiarato la dott.ssa Samy Hadjadj, professore di endocrinologia presso l’Università di Nantes in Francia e uno degli autori dell’articolo.

La maggior parte dei pazienti nello studio aveva il diabete di tipo 2. Molte persone con diabete hanno anche una malattia cardiovascolare, che aumenta il rischio di morte nei pazienti Covid-19.

Il nuovo studio, che ha incluso 1.317 pazienti in 53 ospedali francesi, ha scoperto che anche le lesioni microvascolari – che coinvolgono piccoli vasi sanguigni che riforniscono gli occhi, i reni e i nervi periferici – erano collegate a un più alto rischio di morte.

L’apnea ostruttiva del sonno ha anche aumentato il rischio di morte precoce in questi pazienti, mentre l’obesità e l’età avanzata erano collegate a una maggiore probabilità di malattie gravi, lo studio ha trovato.

“Questo è serio”, ha detto il dott. Hadjadj. “Se hai il diabete e sei anziano o hai complicazioni, fai molta attenzione. Tenere lontano dal virus. Vai avanti con le distanze sociali, lavati accuratamente le mani, allontana le persone che possono portarti il ​​virus. “

Il Dr. Hadjadj ha aggiunto: “Non sei il tipo di persona che può permettersi di ignorare queste regole”.

I programmi di soccorso pandemico, un’ancora di salvezza per gli americani, potrebbero concludersi quest’estate.

Per milioni di americani lasciati senza lavoro dalla pandemia, l’assistenza del governo è stata un’ancora di salvezza che ha impedito un tuffo nella povertà, nella fame e nella rovina finanziaria. Quest’estate, quell’ancora di salvataggio potrebbe spezzarsi.

Gli assegni da $ 1.200 inviati alla maggior parte delle famiglie sono spariti da tempo, almeno per quelli che ne avevano più bisogno, con poche prospettive imminenti per un secondo round. Il programma di prestiti che ha aiutato milioni di piccole imprese a mantenere i lavoratori nelle buste paga finirà se il Congresso non lo prolungherà.

L’ultimo segno della tensione economica e il ruolo del governo nel ridurlo è arrivato giovedì, quando il Dipartimento del Lavoro ha riferito che milioni di americani in più richiesto l’indennità di disoccupazione la scorsa settimana. Più di 40 milioni di persone hanno presentato domanda di indennità dall’inizio della crisi e circa 30 milioni le stanno ricevendo.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments