Monday, June 1, 2020
Home Corona Virus Cosa si perde e si guadagna quando inseriamo 9 in 5 da...

Cosa si perde e si guadagna quando inseriamo 9 in 5 da casa?

Giovedì Tobi Lütke, fondatore e amministratore delegato di Shopify, con sede a Ottawa, annunciato su Twitter che la maggior parte dei 5.000 dipendenti della sua azienda erano diventati permanentemente lavoratori a domicilio.

È arrivato lo stesso giorno di un annuncio simile da parte di Facebook e ha seguito le mosse di lavoro a distanza di Twitter e OpenText, un pilastro dell’industria tecnologica canadese con sede a Waterloo, Ontario.

Shopify, la società più preziosa sulla borsa canadese, offre prodotti e servizi che consentono ai rivenditori di piccole e medie dimensioni di spostarsi online, un ricorso popolare per coloro che sono chiusi dalla pandemia.

Nel mondo post-pandemia, gli uffici canadesi della società diventeranno “centri di reclutamento” e luoghi in cui i dipendenti potranno incontrarsi di persona quando necessario. Il futuro di un ufficio Shopify recentemente annunciato a Vancouver è ancora in fase di definizione. Così è il significato generale di un passaggio permanente al lavoro a distanza.

Sembra alquanto ridicolo per chiunque abbia ancora un lavoro a lamentarsi di dove svolgono le proprie mansioni lavorative. Ma per molte persone, il lavoro a distanza è una novità sgradita.

Ho lavorato da casa (e in viaggio per incarichi) poiché CompuServe era il mio provider di posta elettronica, ma molti hanno iniziato solo pochi mesi fa con il blocco.

ho chiamato Henry Mintzberg, uno dei principali teorici del Canada e professore di studi di gestione presso la Facoltà di Management della Desautels presso la McGill University di Montreal, per parlare di lavoro a distanza. Dato che da tempo ha sollecitato i manager a connettersi regolarmente con i dipendenti in officina o in ufficio, sono rimasto un po ‘sorpreso dalla sua valutazione. Ecco alcune delle nostre conversazioni, che sono state modificate per spazio e chiarezza.

È già possibile trarre conclusioni dal passaggio globale al lavoro a casa durante la pandemia?

Molte persone lavorano indipendentemente l’una dall’altra, a volte anche quando si affrontano.

Ci sono molti, molti tipi di lavoro in cui le persone non hanno bisogno di interagire tra loro. E allora perché non a casa? Perché investire in tutti quei mattoni e malte?

Due mesi di utilizzo di Zoom a volte tre o quattro volte al giorno mi fanno capire che mentre non è esattamente lo stesso di faccia a faccia, è terribilmente vicino, soprattutto rispetto alla posta elettronica.

Quindi, poiché le persone si abituano a questo, chiaramente non devono andare in ufficio, non devono salire su un aereo. Questo ovviamente avrà un impatto.

Cosa perdiamo non trattando virtualmente i colleghi.

Il mio primo libro, “La natura del lavoro manageriale, “Riguardava la natura orale del lavoro del manager: inflessione, movimenti delle mani e tono della voce e tutto quel genere di cose.

Abbiamo tutto ciò in realtà in video. Quindi, in effetti, non c’è molta perdita.

Penso che ciò che è perso sia quasi psichico, nel senso che quando entri in una stanza, puoi sentire un senso di energia o altro. E tu non ce l’hai.

Ma come qualcuno che è sempre stato sospettoso di ciò, stai perdendo molto poco. Sono sbalordito da quanto poco perdi e da quanto guadagni perché non devi passare ore in aereo o andare al lavoro.

Ma c’è sempre stata la preoccupazione che il lavoro a distanza possa impedire la carriera.

Giusto, il tipo di cosa lontano dalla vista, lontano dalla mente, anche se questo non è del tutto lontano dalla vista. È difficile giocare in politica con una chiamata di Zoom e non stai tramando dietro la macchina da caffè. Ma forse sarà una buona cosa.

E non dimenticare, se lo fanno tutti, devi comunque promuovere le persone. Quindi, se tutti sono a casa, devi promuovere le persone a casa. Non puoi semplicemente promuovere le persone che entrano in ufficio.

Ovviamente, molti lavori non possono essere svolti a casa. Ma c’è del lavoro che non comporta, per esempio, lavorare in una segheria o in un negozio, curare i pazienti negli ospedali o qualunque cosa sia ancora meglio eseguita di persona?

Per i miei gruppi, alcuni dei nostri più intensi brainstorming sono stati quando siamo faccia a faccia e alle prese con problemi e poi a trovare soluzioni creative.

Il lavoro di progetto davvero creativo e difficile, credo, necessita di interazioni faccia a faccia. A volte le persone entreranno e lavoreranno in modo interattivo perché se non lo faranno otterrai sempre meno creatività.

Il mio collega Dan Bilefsky ha recentemente parlato con qualcuno il cui lavoro è allo stesso tempo creativo e non può essere svolto con profitto da casa: un contorsionista mongolo con il Cirque du Soleil. È rimasta bloccata su una nave da crociera per settimane a causa della chiusura della pandemia che ha messo il Cirque, una volta di grande successo, in una profonda crisi.

Nato a Windsor, in Ontario, Ian Austen ha studiato a Toronto, vive a Ottawa e ha riferito sul Canada per il New York Times negli ultimi 16 anni. Seguilo su Twitter su @ianrausten.

Siamo ansiosi di avere le tue opinioni su questa newsletter e sugli eventi in Canada in generale. Si prega di inviarli a [email protected] Hat.com.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments