Tuesday, September 22, 2020
Home Corona Virus De Blasio spoglia il controllo della traccia dei virus dal dipartimento della...

De Blasio spoglia il controllo della traccia dei virus dal dipartimento della salute

New York City riunirà presto un esercito di oltre 1.000 investigatori di malattie per rintracciare i contatti di ogni persona che risulta positiva al coronavirus, un approccio visto come cruciale per reprimere l’epidemia e spianare la strada per riaprire la città zoppicante.

Ma questo sforzo non sarà guidato dal rinomato dipartimento sanitario della città, che per decenni ha condotto la ricerca di contatti per malattie come la tubercolosi, H.I.V. ed Ebola, hanno detto i funzionari della città giovedì.

Invece, in una netta partenza dalle pratiche attuali e passate, la città metterà il vasto nuovo apparato di sanità pubblica nelle mani del suo sistema ospedaliero pubblico, Salute e Ospedali, i funzionari della città hanno riconosciuto dopo essere stati contattati dal New York Times riguardo al i cambiamenti.

La decisione, che il sindaco Bill de Blasio si appresta ad annunciare già venerdì, ha sconcertato gli attuali e gli ex funzionari sanitari, che hanno messo in dubbio la saggezza di cambiare ciò che ha funzionato prima, specialmente durante una pandemia.

Il dott. Thomas R. Frieden, ex direttore dei Centers for Disease Control and Prevention ed ex commissario per la salute di New York City, ha dichiarato che il dipartimento della salute della città è il “più grande del mondo” e che “se qualsiasi dipartimento sanitario può eccellere in ricerca dei contatti, New York City può. “

David Harvey, direttore esecutivo della National Coalition of STD Director, un’organizzazione associativa di funzionari sanitari che si occupano della ricerca dei contatti per limitare la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili, ha affermato che mentre vi era un “ruolo per il sistema di erogazione dell’assistenza sanitaria con cui coordinarsi il dipartimento della salute “, il gruppo era preoccupato che la decisione del sindaco potesse rallentare l’attuazione della tracciabilità dei contratti in città.

“New York sta guidando la nazione come epicentro di questa epidemia ed è un leader della nazione”, ha aggiunto Harvey. “Siamo preoccupati per tutto ciò che ritarda il lancio di un programma di tracciamento dei contatti ampliato”.

Il dipartimento della sanità ha l’autorità di emettere ordini di quarantena a New York City. È probabile che tali ordini costituiscano una parte importante del programma, che implicherebbe non solo il contatto con persone che hanno avuto stretti contatti con una persona infetta, ma anche la messa in quarantena di tali contatti, a casa o, possibilmente, in un hotel finanziato dalla città.

Ma poiché la rapida diffusione delle infezioni ha travolto il sistema alla fine di marzo e aprile, la città ha in gran parte smesso di tracciare i contatti sui casi confermati di Covid-19. Nelle ultime settimane, gli operatori sanitari hanno svolto alcuni casi di indagine per prepararsi a rafforzare il sistema e hanno in programma di ricominciare a tracciare su larga scala una volta assunte centinaia di nuove persone.

Eppure la città non ha mai provato a rintracciare una malattia così comune nella popolazione come ha detto in un’intervista la scorsa settimana il dott. Shama Ahuja, che sovrintende alla rintracciabilità dei contatti della tubercolosi per il dipartimento della salute.

“È come rintracciare l’influenza”, ha detto. “Il livello di questo sforzo è senza precedenti.”

Sharon Otterman ha contribuito alla segnalazione.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments