Wednesday, September 30, 2020
Home Corona Virus I prezzi del petrolio aumentano dopo l'affare sulla riduzione della produzione: aggiornamenti...

I prezzi del petrolio aumentano dopo l’affare sulla riduzione della produzione: aggiornamenti in tempo reale

La Cina ha dichiarato che avrebbe ritardato la consegna di maschere e ventilatori per rispondere ai problemi di qualità.

Gli ospedali che lottano per far fronte alla pandemia di coronavirus potrebbero affrontare nuovi ritardi nell’acquisizione di attrezzature critiche, dopo che la Cina ha annunciato che ispezionerà le spedizioni di maschere respiratorie N95, ventilatori e altre forniture mediche prima dell’esportazione. A seconda della città, i ritardi possono variare da alcune ore a qualche giorno o più.

Vi è stata una serie di denunce per l’arrivo in Europa di dispositivi di protezione difettosi fabbricati in Cina. La Cina è il principale produttore mondiale di un lungo elenco di forniture mediche e ha ampliato la sua capacità produttiva da quando è scoppiata la crisi. All’inizio di febbraio, il paese produceva 10 milioni di respiratori ogni giorno. Solo un mese dopo, le sue fabbriche stavano producendo 116 milioni, in parte perché le strutture che una volta costruivano, ad esempio gru o argani, venivano improvvisamente riproposte.

Le nuove regole arrivano quando i paesi si sono lamentati del fatto che un sistema globale gratuito per tutti i dispositivi di protezione individuale ha lasciato gravi carenze a medici e infermieri.

I principali mercati in Giappone e altrove sono diminuiti di almeno l’1%. Anche i mercati dei futures prevedevano che Wall Street si aprisse più in basso.

Lunedì gli investitori hanno analizzato le implicazioni dell’accordo di produzione petrolifera tra i membri dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio e altri importanti paesi per tagliare la produzione per porre fine ai prezzi del carburante. I bassi prezzi del petrolio sono generalmente positivi per l’economia mondiale, ma le interruzioni per l’industria energetica e per i paesi che dipendono dalla vendita di petrolio hanno innervosito gli investitori. I prezzi del petrolio sono aumentati di circa il 5 percento lunedì a seguito dell’accordo.

Molti mercati sono stati scambiati per la prima volta da giovedì dopo essere stati chiusi per le festività del Venerdì Santo. Mentre gli Stati Uniti e altri paesi sembravano continuare a fare progressi nel contenere l’epidemia di coronavirus, segni di disordine all’interno dell’amministrazione Trump gettano un’ombra sulle prospettive globali.

Riflettendo il sentimento misto, i prezzi dei buoni del Tesoro statunitensi erano più bassi, generalmente indicando un sentimento migliorato.

In Giappone, l’indice Nikkei 225 era in calo dell’1,6 per cento a mezzogiorno. Il Kospi della Corea del Sud è sceso dell’1%. L’indice composito di Shanghai nella Cina continentale è sceso dello 0,3 per cento. I mercati di Hong Kong sono stati chiusi per ferie.

Recupera: ecco cos’altro devi sapere.

Clifford Krauss e Carlos Tejada hanno contribuito alla segnalazione.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments