Tuesday, October 20, 2020
Home Corona Virus Il capo del vaccino di Trump ha legami enormi con l'industria farmaceutica,...

Il capo del vaccino di Trump ha legami enormi con l’industria farmaceutica, ponendo possibili conflitti

Il capo scienziato assunto per guidare gli sforzi sui vaccini dell’amministrazione Trump ha trascorso gli ultimi giorni cercando di districare pezzi del suo portafoglio azionario e i suoi intricati legami con grandi interessi farmaceutici, poiché i critici indicano il potenziale per significativi conflitti di interesse.

Lo scienziato, Moncef Slaoui, è un venture capitalist ed ex dirigente di lunga data presso GlaxoSmithKline. Più di recente, ha fatto parte del consiglio di amministrazione di Moderna, una società di biotecnologia di Cambridge, Massachussets, con una valutazione di $ 30 miliardi che sta perseguendo un vaccino contro il coronavirus. Si è dimesso quando il presidente Trump lo ha nominato giovedì scorso al nuovo incarico di capo consigliere dell’Operazione Warp Speed, la spinta federale per i vaccini e i trattamenti al coronavirus.

A pochi giorni dal suo lavoro, l’entità degli interessi finanziari del dott. Slaoui nelle compagnie farmaceutiche ha iniziato a emergere: il valore delle sue azioni a Moderna è salito di quasi $ 2,4 milioni, a $ 12,4 milioni quando la società ha rilasciato dati preliminari, parziali da una fase iniziale della sua sperimentazione del vaccino candidato che ha contribuito a far salire i mercati lunedì.

Il dottor Slaoui ha venduto le sue quote martedì e l’amministrazione ha dichiarato che avrebbe donato un valore maggiore alla ricerca sul cancro.

Ma lo stock di Moderna è solo un pezzo del suo portafoglio farmaceutico, molti dei quali non sono pubblici. E alcuni esperti di etica e titoli finanziari hanno espresso preoccupazione per l’accordo che il Dr. Slaoui ha stretto con l’amministrazione.

Accettando di accettare l’incarico, il dott. Slaoui non è entrato a far parte di un dipendente statale. Invece, ha un contratto, ricevendo $ 1 per il suo servizio. Ciò lo lascia esonerato dalle norme federali di divulgazione che gli richiederebbero di elencare le sue posizioni esterne, le sue azioni e altri potenziali conflitti. E la posizione del contratto non è soggetta alle stesse leggi e normative sul conflitto di interessi che i dipendenti delle filiali esecutive devono seguire.

Il dott. Slaoui, esperto di biologia molecolare e immunologia, non è il primo funzionario dell’amministrazione Trump con stretti rapporti con le aziende farmaceutiche e sanitarie. Il suo capo immediato, Alex M. Azar II, segretario per la salute e i servizi umani, è un ex dirigente di Eli Lilly. E l’ex commissario della Food and Drug Administration, il dottor Scott Gottlieb, si è trasferito dentro e fuori dal governo due volte, e ha disinvestito dei suoi interessi immediatamente dopo aver assunto il F.D.A. lavoro nel 2017.

Il dott. Slaoui, 60 anni, ha trascorso la sua carriera nello sviluppo di attività nel settore dei vaccini e delle biotecnologie e ha gli investimenti e le sedi per dimostrarlo. Detiene ancora poco meno di $ 10 milioni in azioni GlaxoSmithKline e rimane partner di Medicxi, una società di capitali di rischio specializzata in investimenti in biotecnologie, con diverse società impegnate nella corsa globale per sviluppare trattamenti o vaccini per bloccare la pandemia di coronavirus. GSK e Sanofi sono diventati partner nella creazione di un candidato vaccinale contro il coronavirus.

L’amministrazione ha riesaminato le affiliazioni del Dr. Slaoui con diverse società e ha concluso in diversi casi che non c’erano conflitti perché i suoi ruoli consultivi non erano correlati alla ricerca o ai trattamenti del coronavirus, e in alcuni casi le società non avevano prodotti contro il virus in produzione, secondo un alto funzionario del Dipartimento di salute e servizi umani.

Il nuovo gruppo di cui il dottor Slaoui è il capo scienziato controllerà i candidati per vaccini e trattamenti, per decidere se ricevere un sostegno finanziario federale e un sostegno aggiuntivo.

In un’intervista, il dott. Slaoui ha affermato di essere determinato a evitare conflitti e di rivalutare tutte le associazioni rimanenti se i suoi interessi finanziari potessero guadagnare di più dal suo nuovo incarico, supervisionando la spinta del governo per incoraggiare lo sviluppo rapido di trattamenti o vaccini.

Non ha detto quanto valessero le sue azioni GSK. Quando ha lasciato la società nel 2017, ha detenuto circa 240.000 azioni e azioni equivalenti, secondo il rapporto annuale della compagnia farmaceutica e un’analisi della società di compensazione esecutiva Equilar.

Ha detto che ha detto ai funzionari dell’amministrazione che non voleva vendere le azioni della sua azienda.

“Ho lavorato per 29 anni per GSK”, ha detto il dott. Slaoui. “Non ho mai venduto una singola azione di nessuna azienda in vita mia. Questa è la mia pensione. Quello che ho detto riguardo alle azioni GSK, ho detto che non posso accettare il lavoro se devo venderle. “

Vettori di decisione avanzata, che regolarmente contratti con il National Institutes of Health e altre agenzie federali, pagherà le spese di soggiorno del Dr. Slaoui quando rimarrà a Washington lontano dalla sua casa nella zona di Filadelfia.

Senza divulgazione da parte del pubblico, alcuni esperti di etica hanno definito il suo contratto un fine corsa attorno alle regole.

“Questo è fondamentalmente assurdo”, ha dichiarato Virginia Canter, che è capo consigliere etico per i cittadini per la responsabilità e l’etica a Washington. “Non consente alcun controllo pubblico dei suoi conflitti di interesse.”

La signora Canter ha anche affermato che la legge federale ha vietato agli appaltatori governativi di supervisionare i dipendenti pubblici.

Ma altri hanno notato fino a che punto il dottor Slaoui stava già prendendo le distanze. Joseph Grundfest, professore di legge di Stanford ed ex commissario della Securities and Exchange Commission, ha affermato che i conflitti di interesse che coinvolgono esperti scientifici sono quasi rari.

“La sfida è gestirli in modo appropriato, perché se si tenta di evitarli del tutto spesso non si sarà in grado di ottenere le persone migliori per il lavoro”, ha dichiarato Grundfest.

“E ovviamente ci saranno ricusioni appropriate su base situazionale e futura, come è comune”, ha aggiunto. “Che altro vuoi che faccia il ragazzo?”

Il dottor Slaoui si è allontanato da altri impegni: si è dimesso la scorsa settimana da Lonza, che produrrà il vaccino di Moderna se sarà messo in produzione. E ha detto che ha lasciato la sua posizione di consulente per un’azienda che lavora con aziende cinesi per sviluppare terapie contro il virus.

Il dottor Slaoui ha anche affermato che se il valore di GlaxoSmithKline è superiore a quello del settore farmaceutico dell’Indice S&P 500 quando lascia il lavoro, e se GSK ha ricevuto investimenti dal governo per il programma Covid-19, ha donerà la differenza nel suo valore di borsa al National Institutes of Health, per la ricerca.

Michael R. Caputo, assistente segretario per gli affari pubblici di H.H.S., ha affermato che l’ufficio etico dell’agenzia aveva autorizzato il dottor Slaoui a trattenere il suo investimento GSK e che aveva accettato di non scambiare altri titoli correlati al coronavirus. Ha aggiunto che il contratto del Dr. Slaoui includeva ora un addendum etico, ma non poteva fornire dettagli.

Caputo ha affermato che il ruolo del Dr. Slaoui sarebbe quello di raccomandare decisioni che sarebbero prese in considerazione dai funzionari del governo, incluso il direttore generale Gen. Gustave Perna e altri che supervisionano il progetto.

La sig.ra Canter, ex avvocato di etica nelle amministrazioni di Obama e Clinton, la Securities and Exchange Commission e altre agenzie, ha sottolineato che il candidato al vaccino della GSK con Sanofi potrebbe finire per competere con altri produttori in lizza per l’approvazione e il sostegno del governo.

“Se mantiene azioni in società che stanno investendo nello sviluppo di un vaccino, ed è coinvolto nella supervisione di questo processo per selezionare il vaccino più sicuro per combattere Covid-19, indipendentemente da quanto sia meravigliosa una persona, non possiamo essere sicuri dell’integrità di qualsiasi processo in cui è coinvolto “, ha detto la Canter.

Inoltre, la sua affiliazione con Medicxi potrebbe complicare le cose: Due dei suoi investitori sono GSK e una divisione di Johnson & Johnson, che sta anche sviluppando un potenziale vaccino.

Moderna ha già ricevuto quasi 500 milioni di dollari dal governo per aumentare la produzione.

Nel dimettersi dal consiglio di Moderna, il Dott. Slaoui ha anche rinunciato al potenziale per future plusvalenze. Equilar ha stimato di rinunciare a 73.000 opzioni per l’acquisto di azioni del valore di $ 4,2 milioni.

In passato, ha anche lavorato per una società con ampi rapporti commerciali in Cina, che è diventato un obiettivo delle critiche del presidente durante la pandemia. Trump e altri si sono chiesti se la Cina abbia fatto abbastanza per contenere il coronavirus e aiutare altri paesi a controllarne la diffusione.

La società, Brii Biosciences, di cui il dott. Slaoui è stato consulente fino a venerdì, ha legami con la massima leadership commerciale della Cina.

L’elenco di investitori di alto profilo della società comprende Boyu Capital, la società di private equity in cui Jiang Zhicheng, nipote dell’ex presidente cinese Jiang Zemin, è stato partner fino a gennaio di quest’anno, secondo i documenti aziendali. Anche Sequoia Capital e Yunfeng Capital, il fondo di private equity di Jack Ma, cofondatore di Alibaba, sono investitori.

Ad aprile, Brii, che ha uffici a Durham, N.C., ha annunciato una partnership e un accordo di licenza sulla ricerca di anticorpi Covid con la Tsinghua University e il 3rd People’s Hospital di Shenzhen.

In una dichiarazione, Brii ha dichiarato che il Dr. Slaoui “ha ricevuto un compenso coerente con il suo servizio” e ha lasciato “una piccola quantità di stock option”. La società ha aggiunto che il Dr. Slaoui non è stato coinvolto nel lavoro sul coronavirus di Brii in Cina.

Il dott. Slaoui ha dichiarato che si dimetterà dalle commissioni di Clasado e Artizan Biosciences, entrambe società che lavorano su trattamenti per problemi intestinali. Ha dichiarato che rimarrà nel consiglio di amministrazione di SutroVax, che recentemente ha raccolto 110 milioni di dollari dagli investitori e sta sviluppando vaccini per la polmonite. Continuerà anche nei consigli di amministrazione di Divide & Conquer e Monopteros, che lavorano sui trattamenti antitumorali.

Alla sua prima apparizione nel roseto della Casa Bianca, il dott. Slaoui ha divulgato di aver “recentemente visto i primi dati di una sperimentazione clinica con un vaccino contro il coronavirus, e questi dati mi hanno fatto sentire ancora più sicuro che saremo in grado di fornire alcuni centinaia di milioni di dosi di vaccino “- abbastanza per inoculare gran parte degli Stati Uniti -” entro la fine del 2020 “.

Anche se non ha menzionato in particolare Moderna, la società ha rilasciato dati parziali il lunedì mattina seguente, dicendo che il suo candidato al vaccino sembrava sicuro e aveva provocato una risposta immunitaria in otto su 45 persone.

Alcuni ricercatori ed etici hanno criticato la decisione della società di pubblicizzare solo una parte di uno studio che non era stato pubblicato in una rivista peer-reviewed. L’Istituto Nazionale per le allergie e le malattie infettive, l’agenzia guidata dal dott. Anthony Fauci e il partner di Moderna sul vaccino, non ha commentato.

Moderna non ha ancora prodotto alcun vaccino di successo e ha molto a che fare con il suo progetto Covid-19. La sua tecnologia, che utilizza materiale genetico del virus chiamato mRNA, è relativamente nuova e non dimostrata. E molti candidati al vaccino falliscono dopo aver mostrato la promessa preliminare o causano gravi effetti collaterali nelle successive sperimentazioni sull’uomo.

A fine lunedì, Moderna ha dato il via un grande magazzino che offrein cui spera di raccogliere $ 1,34 miliardi con la vendita di 17,6 milioni di azioni. La società, che si aspettava di chiudere l’offerta giovedì, sta cercando di raccogliere capitali per aiutare lo sviluppo del vaccino del bankroll.

La società è diventata pubblica nel 2018 con un’offerta pubblica iniziale di $ 600 milioni, la più grande fino ad oggi per un’azienda biotecnologica. Il suo consiglio di amministrazione comprende diversi membri di società di capitali di rischio – Flagship Pioneer e General Catalyst. Flagship era uno dei primi sostenitori di Moderna e possiede il 17 percento delle sue azioni. Un altro grande azionista è la società farmaceutica AstraZeneca. Fino alla fine dell’anno scorso, il grande hedge fund Viking Global era un investitore considerevole a Moderna, ma ha tagliato le sue partecipazioni alla fine del 2019, secondo i documenti normativi.

L’amministratore delegato di Moderna, Stéphane Bancel, detiene l’8,7 per cento delle azioni in circolazione e l’anno scorso ha ricevuto un pacchetto di compensazione del valore di $ 8,9 milioni.

La società ha ottenuto l’approvazione per iniziare una seconda fase di sperimentazione che coinvolge 600 persone e ha affermato che si stava muovendo su un calendario accelerato per iniziare la terza fase a luglio con migliaia di persone.

Molti esperti di sanità pubblica continuano a dire che è improbabile che un vaccino sia pronto per la produzione di massa prima del prossimo anno.

Cao Li ha contribuito alla ricerca.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments