Monday, September 28, 2020
Home Corona Virus Il coronavirus appare come riaprire le imprese in alcuni Stati

Il coronavirus appare come riaprire le imprese in alcuni Stati

ATLANTA – Settimane dopo che un virus mortale ha riordinato la vita quotidiana in America, chiudendo la maggior parte delle aziende e costringendo la maggior parte delle persone al chiuso, venerdì tre Stati hanno compiuto tentativi verso qualcosa di simile alla normalità. Ma in Georgia, Alaska e Oklahoma, era tutto fuorché normale.

Un barbiere che sistemava Atlanta, con una maschera e guanti di lattice in posizione, era vestito più come un chirurgo che si preparava per un’appendicectomia. I saloni di bellezza chiedevano ai clienti di firmare esoneri legali prima di avere i capelli colorati o arricciati. E i funzionari della Georgia hanno raccomandato ai proprietari di saloni di eseguire controlli di temperatura ai loro ingressi.

Non tutti hanno ascoltato.

Chris Edwards ha aperto il suo barbiere di Atlanta venerdì alle 7 del mattino, proprio come ha fatto prima che la pandemia spazzasse il paese. Indossava una maschera chirurgica blu e si strinse le mani in guanti di lattice che gli coprivano a malapena i palmi. Non pensava che sarebbe stato occupato, dato il polemiche sull’ordine del governatore di consentire la riapertura di negozi come il suo in Georgia.

Alcuni altri stati – tra cui Pennsylvania, Illinois e Carolina del Nord – erano molto più cauti, con i governatori che annunciavano estensioni dei loro ordini di soggiorno per altre settimane.

E a New York, dove i decessi per il virus hanno continuato la loro graduale discesa, con lo stato che ha registrato 422 giovedì, il numero più piccolo dal 1 aprile, il Governatore Andrew M. Cuomo ha detto che non avrebbe deciso fino alla settimana prossima se mantenere la città di New York scuole chiuse per il resto dell’anno accademico.

L’approccio stato per stato significava che non esisteva una strategia unificata per riaprire la nazione.

I sostenitori delle regole rilassate hanno affermato che era tempo di porre fine alla stretta sulle economie degli Stati e consentire agli imprenditori di aprirsi quando erano pronti.

Poche ore prima dell’apertura dei primi barbieri, il signor Kemp di nuovo ha difeso la sua decisione su Twitter. “Ora, con dati favorevoli e l’approvazione dei funzionari sanitari statali, stiamo facendo un altro passo misurato aprendo le attività chiuse per operazioni limitate”, ha scritto.

Atlanta, venerdì, non sembrava quasi una città tornata alla normalità. Le strade tipicamente ringhiate dal traffico subivano ancora un leggero rivolo di veicoli. Un certo numero di negozi che sono stati autorizzati ad aprire – posti per capelli, saloni di bellezza, saloni per tatuaggi, piste da bowling – sono rimasti chiusi.

Midtown Bowl, una graffetta di Atlanta di 60 anni, era scura. Ma a 25 minuti di distanza nel sobborgo di Kennesaw, in Georgia, Bowlero, un vasto bowling e sala giochi, si era aperto con orari speciali. Tutti i giochi sono stati illuminati e il banco dei premi era composto da personale, ma nessuno giocava. I giocatori di bocce stavano usando solo un paio di corsie.

Nel quartiere di Buckhead, ad Atlanta, le auto giravano per l’ufficio del signor Kemp, i conducenti suonavano il clamore per il loro dispiacere pianificato. Un cartello apposto su un’auto evidenziava le prime lettere del cognome del governatore, che dichiarava “Uccidere prematuramente il Meemaw di tutti”.

Il consiglio di cosmetologia della Georgia ha pubblicato le linee guida per la riapertura di spa e saloni, suggerendo l’uso di maschere per clienti e lavoratori, controlli della temperatura con termometri a infrarossi, domande di screening (“Hai avuto una tosse? Hai avuto la febbre?”) E by- regole di solo appuntamento. Ma le linee guida non venivano seguite in molti saloni riaperti visitati venerdì.

In un quartiere, un negozio di tatuaggi e piercing chiamato Be Iinked era occupato, con 10 clienti stipati nel piccolo spazio. Brian Penn, il proprietario del negozio, stava offrendo piercing da $ 10 per i suoi walk-in quasi 40.000 follower su Instagram per il primo giorno di nuovo aperto, e molte persone ne stavano approfittando.

Il signor Penn ha detto che stavano attenti a mantenere le cose disinfettate. Ma non indossava una maschera e solo alcuni lavoratori e clienti le indossavano. Non veniva misurata la temperatura di nessuno. E mentre diceva di essere preoccupato per la sicurezza, si chiedeva anche se il virus fosse pericoloso come era stato riferito.

Nella bottega del barbiere Silver Star nel cuore di Sweet Auburn, uno dei quartieri afroamericani più famosi di Atlanta, c’erano tre barbieri con guanti e maschere e due uomini senza maschera che si tagliavano i capelli.

“Le persone dovranno far sapere che siamo aperti”, ha dichiarato Will Edwards, un comproprietario del negozio. “Ci vorrà del tempo.”

Edwards ha affermato di aver appoggiato l’ordine del governatore permettendo l’apertura di posti come il suo. “Se le persone non vogliono venire, non devono”, ha detto.

Edwards ha affermato che il barbiere ha richiesto un prestito federale dalla Small Business Administration ma non ha ricevuto alcuna assistenza. Ciò ha lasciato all’azienda poca scelta se non quella di aprire le sue porte, ha detto. Non stava controllando le temperature dei clienti con termometri a infrarossi perché non aveva ricevuto la spedizione che aveva ordinato.

Alcuni esperti e attivisti sanitari sostengono che la riapertura delle imprese potrebbe aumentare i rischi di infezione tra i più vulnerabili, rilevando che molti di coloro che ritornano al lavoro saranno lavoratori a basso reddito che hanno un accesso limitato alle cure sanitarie.

Gli attivisti hanno notato le disparità razziali e socioeconomiche tra coloro che hanno ricevuto diagnosi di coronavirus e la sovrapposizione con chi ha meno accesso alle cure sanitarie.

“Una delle cose che ci preoccupano molto”, ha dichiarato Oleta Garrett Fitzgerald, che fa parte dell’iniziativa delle donne nere del Sud rurale, “è che questa corsa per tornare al lavoro si basa sul presupposto che i nostri lavoratori e il nostro personale sono sostituibili. ”

Gli esperti hanno affermato che è fondamentale condurre test più diffusi per proteggere questi lavoratori.

“Altrimenti, stiamo mandando il nostro personale in una fornace ruggente per bruciarci”, ha detto la dott.ssa Camara Phyllis Jones, professore di salute comunitaria e medicina preventiva presso la Morehouse School of Medicine.

La segnalazione è stata fornita da Sonam Vashi di Atlanta; Kirk Johnson di Seattle; Sarah Mervosh di Canton, Ohio; Ben Fenwick di Midwest City, Okla .; e Chris Dixon di Charleston, S.C.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments