Saturday, October 31, 2020
Home Corona Virus Inserire N.Y.C. per mangiare all'aperto: aggiornamenti in tempo reale

Inserire N.Y.C. per mangiare all’aperto: aggiornamenti in tempo reale

Con l’avvicinarsi dell’estate, il Consiglio Comunale spinge ad espandere i pasti all’aperto.

Con il tempo che si fa più caldo e i newyorkesi sempre più nervosi, il Consiglio di New York City vuole forzare la mano del sindaco Bill de Blasio a mangiare all’aperto.

Giovedì, il Consiglio introdurrà una legislazione sostenuta dall’industria della ristorazione che richiede al sindaco di trovare un modo per aprire strade, marciapiedi e piazze pubbliche per cenare all’aperto.

Corey Johnson, presidente del Consiglio, e il consigliere Antonio Reynoso, di Brooklyn, stanno guidando lo sforzo. Nessuno dei due ha risposto a una richiesta immediata di commento.

Ma in un’intervista mattutina, Andrew Rigie, direttore esecutivo della New York City Hospitality Alliance, ha affermato che l’idea era quella di richiedere al sindaco di stabilire un quadro per identificare i luoghi appropriati in cui i ristoranti vendessero cibo e bevande all’esterno e creare un meccanismo tramite il quale le imprese e le community board potrebbero inviare suggerimenti.

Il disegno di legge richiederebbe inoltre alla città di stabilire requisiti di salute e sicurezza per tali operazioni.

“La nostra speranza è che possano esserci aree in cui intere strade potrebbero essere chiuse per il servizio di ristorazione”, ha dichiarato Rigie. “In altri posti potresti essere in grado di estendere il marciapiede, mantenendo una corsia di macchine e piste ciclabili. In altri luoghi, potresti essere in grado di utilizzare piazze pedonali. Dobbiamo davvero essere creativi. “

Il clamore per questo genere di cose è cresciuto da settimane.

Il 20 maggio, ventiquattro membri del Consiglio hanno inviato a lettera pubblica al signor De Blasio che lo esorta a creare più spazio per mangiare all’aperto, citando sforzi simili a Tampa, Cincinnati e Lituania.

“New York City deve affrontare crisi urgenti su molti fronti, ma dobbiamo assicurarci che i nostri bar e ristoranti siano in grado di sopravvivere e recuperare”, hanno scritto.

Freddi Goldstein, portavoce del signor de Blasio, ha suggerito che la legislazione potrebbe rivelarsi superflua.

Mentre il sindaco non ha ancora visto il disegno di legge, la signora Goldstein ha detto che lui e il suo commissario per i trasporti, Polly Trottenberg, “hanno espresso sostegno e hanno detto che ci stiamo lavorando”.

Solo perché la curva si sta appiattendo e New York City rimane bloccata, non significa che le persone non si ammalino ancora.

Nelle ultime due settimane, quasi 50.000 persone a New York, nel New Jersey e nel Connecticut sono risultate positive per il coronavirus, oltre 13.000 nella sola New York City.

Loro chi sono? Lavoratori essenziali, ha detto un medico. Famiglie di lavoratori essenziali, ha detto un altro. Gli anziani. Persone nei quartieri poveri del Bronx. Le persone che vivono in condizioni così affollate che il distanziamento sociale all’interno della casa è impossibile. Fuori città, braccianti agricoli.

Il Times ha parlato con medici, funzionari sanitari e pazienti stessi per cercare di capire chi si sta ancora ammalando e perché. Il ritratto sta ancora emergendo.

Il libro anche appare dietro Jonathan Capehart del Washington Post e accanto alla Casa Bianca reporter per The Associated Press, Jonathan Lemire. Per molti reporter su NY1, la rete di notizie via cavo, il libro è diventato un accessorio indispensabile e assolutamente da vedere.

Un giornalista anonimo di New York ha documentato alcuni degli avvistamenti con un feed di Twitter, @CaroOnRoomRater.

“Penso che, come molte persone, guardo i libri sullo sfondo di ogni esperto di cavi sparato da casa”, ha detto lo scrittore, che ha chiesto di rimanere anonimo in modo che il suo nome non fosse associato per sempre al feed di Twitter.

Gli avvistamenti hanno anche attirato l’attenzione dello stesso biografo di 84 anni.

“Guardare la televisione nelle ultime settimane è stata per me un’esperienza piuttosto sorprendente e umiliante”, ha affermato Caro.

“The Power Broker” racconta la storia di Moses, un urbanista di New York City la cui padronanza del potere gli ha permesso di rimodellare il volto della regione di New York, diventando probabilmente il più abile praticante di politica che la città e lo stato abbiano mai visto .

Megabus riprenderà N.Y.C. servizio la prossima settimana.

Il servizio di autobus economico Megabus ha annunciato mercoledì che riprenderà il servizio dentro e fuori da New York City la prossima settimana, ponendo fine a una sospensione di due mesi a causa della pandemia di coronavirus.

A partire dal 1 ° giugno, la compagnia fornirà quello che un portavoce ha definito “un programma limitato” di corse tra New York, Filadelfia, Baltimora e Washington, anche se New York City rimane in una “pausa” statale che ha tenuto chiuse le attività non indispensabili e molte persone nelle loro case.

Il portavoce, Sean Hughes, ha dichiarato che la compagnia ha sospeso il servizio nella regione il 26 marzo; a partire dalla prossima settimana, offrirà due viaggi di andata e ritorno al giorno. In confronto, ha detto, Megabus ha corso più di 20 viaggi di andata e ritorno durante lo stesso periodo nel 2019.

In una dichiarazione, il signor Hughes ha affermato che la sicurezza dei passeggeri e dei dipendenti è stata una “massima priorità”. Ai passeggeri sarà richiesto di indossare i rivestimenti del viso durante l’imbarco, l’uscita e il movimento intorno all’autobus e saranno anche incoraggiati a farlo seduti, secondo il sito Web dell’azienda.

Il sito Web della società elenca anche altre misure di salute e sicurezza adottate, come la riduzione del numero di posti disponibili sugli autobus a due piani, la fornitura di disinfettante per le mani per i dipendenti e l’immissione di salviette disinfettanti nei suoi veicoli.

Sei un operatore sanitario nell’area di New York? Dicci cosa stai vedendo.

Poiché il New York Times segue la diffusione del coronavirus a New York, nel New Jersey e nel Connecticut, abbiamo bisogno del tuo aiuto. Vogliamo parlare con medici, infermieri, tecnici di laboratorio, terapisti respiratori, addetti ai servizi di emergenza, gestori di case di cura, chiunque sia in grado di condividere ciò che sta accadendo negli ospedali della regione e in altri centri di assistenza sanitaria.

Un reporter o un editore può contattarti. Le tue informazioni non saranno pubblicate senza il tuo consenso.

La segnalazione è stata fornita da Michael Gold, Andy Newman, Dana Rubinstein e Matt Stevens.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments