Friday, September 25, 2020
Home Corona Virus La California solleva il divieto dei sacchetti di plastica in mezzo alle...

La California solleva il divieto dei sacchetti di plastica in mezzo alle preoccupazioni dei virus

I rivenditori in California possono ancora una volta distribuire buste di plastica monouso gratuite in base a un ordine esecutivo annunciato giovedì dal Governatore Gavin Newsom, l’ultimo passaggio dalle borse riutilizzabili in seguito allo scoppio del coronavirus.

Il ordine consente ai negozi di fornire ai clienti sacchetti di plastica usa e getta per i prossimi 60 giorni. “È fondamentale proteggere la salute e la sicurezza pubblica e ridurre al minimo il rischio di esposizione a Covid-19 per i lavoratori impegnati in attività essenziali, come quelle che maneggiano sacchetti della spesa riutilizzabili”, afferma.

La sospensione del divieto è stata vigorosamente sostenuta dalla California Retailers Association e dalla California Grocers Association, che hanno affermato che i sacchetti riutilizzabili mettono i dipendenti dei supermercati a rischio di essere infettati dal coronavirus. Dal divieto della borsa di plastica della California passato nel 2016, nello stato è vietato fornire agli acquirenti sacchetti di plastica sottili monouso. Se gli acquirenti non riescono a portare la propria borsa, ai negozi è stato richiesto di addebitare loro almeno 10 centesimi per un sacchetto di carta o riutilizzabile.

In una lettera inviata a Mr. Newsom il mese scorso, le associazioni hanno richiesto la sospensione del divieto dei sacchetti di plastica fino a quando Covid-19 non rappresenterà più una minaccia significativa per lo stato. “Questa è una politica ambientale elogiativa, ma semplicemente non è appropriato aspettarsi che i nostri dipendenti gestiscano e caricino i sacchetti della spesa usati dai clienti in questo momento”, hanno scritto i gruppi.

Mark Murray, direttore esecutivo di Californians Against Waste, ha affermato di ritenere che esistesse un’alternativa superiore alla sospensione del divieto: incoraggiare i clienti a fare la spesa. Tale approccio, ha osservato, è stato approvato dalla divisione statale per la sicurezza e la salute sul lavoro.

Fintanto che i clienti lo fanno, “i sacchetti riutilizzabili sono perfettamente sicuri e rappresentano una minaccia zero per i dipendenti e gli altri clienti”, ha dichiarato in una e-mail. Ha affermato di credere che mentre i rivenditori avevano buone intenzioni, stavano infliggendo una “ferita costosa e inutile” a se stessi e all’ambiente scoraggiando i sacchetti riutilizzabili e accettando di distribuire sacchetti di plastica a costo zero. Nel 2007, un decennio prima del divieto delle borse, i droghieri della California distribuivano circa 68 milioni di borse monouso – la maggior parte delle quali di plastica – al giorno, ha detto.

La California è solo una delle molti stati che stanno cambiando la loro messa a punto sui sacchetti di plastica, nonostante le preoccupazioni che i sacchetti riutilizzabili possano aiutare a diffondere il virus. A marzo, il governatore Janet Mills del Maine rinviato il divieto dello stato sui sacchetti di plastica monouso, che avrebbe dovuto entrare in vigore questo mese, fino al prossimo gennaio. Oregon e New York hanno anche divieti ritardati di borsa in tutto lo stato.

Alcune città e stati, tra cui San Francisco e New Hampshire, ho fatto un ulteriore passo in avanti, vietando del tutto i sacchetti riutilizzabili. (Secondo l’ordine esecutivo di Mr. Newsom, i clienti possono scegliere di continuare a utilizzare borse riutilizzabili, tranne che nelle contee che ne hanno esplicitamente vietato l’uso, secondo Ronald Fong, amministratore delegato della California Grocers Association.)

“Semplicemente non vogliamo che milioni di americani portino borse riutilizzabili piene di germi negli esercizi commerciali che mettono a rischio il pubblico e i lavoratori”, ha avvertito una campagna del settore denominata “Bag the Ban“.

Il conservancy ha anche sottolineato che non c’erano ricerche per sostenere l’idea che i sacchetti riutilizzabili siano più contaminati rispetto ad altre superfici del supermercato.

I dati scientifici sui rischi delle borse riutilizzabili sono scarsi. Uno studio frequentemente citato scoperto che i sacchetti di plastica riutilizzabili possono contenere batteri e che gli utenti lavano raramente i sacchetti riutilizzabili. Lo studio è stato finanziato, tuttavia, dall’American Chemistry Council, che rappresenta i principali produttori di plastica e prodotti chimici.

La figura ampiamente condivisa secondo cui il nuovo coronavirus può sopravvivere arrivano fino a tre giorni su alcune superfici uno studio pubblicato il mese scorso. Ma i ricercatori si sono concentrati su plastica e cartone, non su tessuto.

In alcune parti della California, il divieto dei sacchetti di plastica potrebbe persistere; l’ordine esecutivo non si applica a circa 150 giurisdizioni con le proprie restrizioni locali sulle borse da trasporto monouso. Il signor Fong della California Grocers Association ha detto che spera che quelle località rispettino comunque l’ordine esecutivo.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments