Tuesday, September 22, 2020
Home Corona Virus La nazione viva chiude il divario nella politica di rimborso dopo i...

La nazione viva chiude il divario nella politica di rimborso dopo i reclami dei fan

Live Nation Entertainment, la più grande potenza nel settore dei concerti, ha colmato un vuoto nella sua politica di rimborso dei biglietti venerdì, dopo settimane di critiche secondo cui la compagnia e la sua filiale Ticketmaster non avrebbero restituito centinaia di milioni di dollari che i fan avevano speso per i concerti rinviato dalla pandemia.

“Fan, vi sentiamo”, Michael Rapino, amministratore delegato di Live Nation, ha twittato quando ha annunciato la nuova politica. “Non vogliamo che tu stia aspettando nel limbo mentre i programmi vengono riprogrammati.”

Sotto Live Nation nuova politica, i clienti in possesso di biglietti per eventi senza una nuova data potranno richiedere un rimborso dopo aver atteso 60 giorni dal momento in cui è stato annunciato il loro rinvio; avranno quindi 30 giorni per chiedere il rimborso. Ciò si aggiunge alle regole già annunciate da Live Nation, che danno alle persone 30 giorni per richiedere rimborsi per gli spettacoli che sono già stati riprogrammati, a partire dal 1 ° maggio. Gli eventi annullati in via definitiva verranno rimborsati automaticamente.

Ad esempio: se un concerto di Live Nation fosse stato rinviato, diciamo, il 15 marzo e non fosse stato riprogrammato entro il 15 maggio, i possessori di biglietti sarebbero in grado di richiedere un rimborso a quel punto. Avrebbero avuto 30 giorni per fare la richiesta. (Ticketmaster dice che può richiedere un mese per elaborare un rimborso.)

AEG Presents, il più grande concorrente di Live Nation, ha anche annunciato rimborsi per programmi riprogrammati e un portavoce della compagnia ha dichiarato che intende assegnare nuove date al 50 percento dei suoi eventi rinviati entro la fine di maggio. Ma non ha annunciato un piano simile per dare rimborsi a eventi senza nuove date pianificate.

L’implementazione rocciosa delle politiche di rimborso in tutto il settore è in una certa misura un riflesso della complessità del mondo della musica in quanto affronta il crollo senza precedenti del tour causato dalla pandemia di coronavirus.

Quanti fan alla fine richiederanno rimborsi non è chiaro. In una recente nota agli investitori, Morgan Stanley ha stimato che Live Nation potrebbe dover pagare fino a $ 1 miliardo di rimborsi di biglietti quest’anno.

Ticketmaster ha dichiarato che la società ha già elaborato $ 400 milioni in rimborsi, ma che per eventi riprogrammati, solo il 3% dei clienti ha richiesto rimborsi e che la maggior parte preferisce tenere i biglietti e partecipare a una nuova data.

Ma per fan come Liad Holtzman, uno studente di ingegneria biomedica di 33 anni, il rimborso è fondamentale. In un’intervista prima che Live Nation avesse annunciato il suo ultimo cambio di politica, Holtzman ha dichiarato di aver speso circa $ 350 in biglietti per due concerti che sono stati rinviati ed è stato frustrato nei suoi tentativi di recuperare i suoi soldi.

“Non sono la banca”, ha dichiarato Holtzman. “Non penso che sia giusto per loro trattenere i miei soldi”.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments