Monday, June 1, 2020
Home Corona Virus Le compagnie aeree hanno ricevuto OK provvisorio per interrompere il servizio in...

Le compagnie aeree hanno ricevuto OK provvisorio per interrompere il servizio in dozzine di città degli Stati Uniti

Il dipartimento dei trasporti ha dichiarato venerdì scorso che avrebbe consentito a 15 compagnie aeree di fermare i voli verso circa 60 città per lo più di piccole e medie dimensioni, sebbene nessuna delle destinazioni possa perdere completamente il servizio.

Le destinazioni si trovano principalmente nei mercati secondari, dove le compagnie aeree hanno affermato che la domanda di voli è scarsa o che potrebbe essere servita da altri aeroporti vicini.

American Airlines, ad esempio, potrebbe smettere di volare verso un aeroporto di Worcester, in Massachusetts, che si trova a poco più di un’ora di auto dall’aeroporto internazionale di Boston Logan. Sarebbe anche permesso di smettere di volare verso Aspen e Eagle, Colo.

Delta Air Lines sarebbe in grado di interrompere il servizio per Erie, Pennsylvania; Flint, Mich .; Lincoln, Neb .; e Williston, N.D., tra gli altri. United Airlines sarebbe in grado di fermare i voli per Fairbanks, in Alaska; Kalamazoo, Mich .; Myrtle Beach, S.C .; e altri.

Nessuna delle città sarebbe rimasta senza servizio, tuttavia, perché l’agenzia ha concesso esenzioni solo se altre compagnie aeree volavano ancora verso di loro, ha detto. Il dipartimento dei trasporti ha anche affermato di essersi riservato il diritto di revocare qualsiasi decisione qualora risultasse in “capacità o connettività inadeguate” a una destinazione.

La decisione è radicata nello stimolo federale approvato a fine marzo, noto come CARES Act. Ai sensi di tale legge, qualsiasi compagnia aerea che ha ricevuto assistenza federale, compresi tutti i principali vettori, è tenuta a mantenere un numero minimo di voli verso località che aveva servito prima che la pandemia cancellasse praticamente tutta la domanda di viaggi aerei. Ma la legge ha anche permesso al dipartimento dei trasporti di concedere eccezioni, cosa che ha fatto regolarmente per settimane.

L’agenzia ha detto che avrebbe esaminato eventuali obiezioni o commenti sulla sua decisione presentata prima delle 17:00. giovedì prossimo.

Lo scoppio ha creato una crisi devastante per l’industria aeronautica, peggiore dell’impatto dell’11 settembre 2001, degli attacchi terroristici o della crisi finanziaria di un decennio fa. La domanda di voli ha iniziato a precipitare a marzo. A metà aprile, le compagnie aeree trasportavano in media il 95% in meno di passeggeri rispetto all’anno precedente.

Questa settimana, diverse compagnie aeree hanno dichiarato di aver iniziato a registrare una ripresa della domanda, ma hanno avvertito che potrebbe essere fugace.

“Abbiamo visto un po ‘di rimbalzo dal fondo, ma la mia cautela è di non trarre troppo in termini di conclusioni”, ha dichiarato Paul Jacobson, Chief Finance Officer di Delta, martedì.

Giovedì, l’Amministrazione per la sicurezza dei trasporti ha esaminato meno di 320.000 passeggeri e lavoratori delle compagnie aeree e degli aeroporti nei suoi punti di controllo di sicurezza negli aeroporti a livello nazionale, o meno del 12% di quelli proiettati un anno fa.

La maggior parte degli esperti e dei dirigenti del settore afferma di aspettarsi che ci vorranno diversi anni prima che l’industria veda la domanda tornare ai livelli pre-pandemici.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments