Sunday, October 25, 2020
Home Corona Virus Mentre la fame si diffonde con la pandemia di coronavirus, il governo...

Mentre la fame si diffonde con la pandemia di coronavirus, il governo compie timidi passi

WASHINGTON – Mentre la fame si diffonde in una nazione bloccata, l’amministrazione Trump ha esitato nei modi più semplici per alimentare il colpo più duro, attraverso l’espansione dei programmi scolastici e dei sussidi alimentari e la rinuncia a determinati requisiti di lavoro quando la disoccupazione raggiunge livelli record.

Invece, il Dipartimento dell’Agricoltura si sta concentrando sul dare agli Stati una maggiore flessibilità per alimentare i loro cittadini attraverso esenzioni normative, molte delle quali scadono alla fine del mese.

Dall’inizio della pandemia, i tassi di insicurezza alimentare domestica sono raddoppiati e i tassi di insicurezza alimentare infantile sono quadruplicati, secondo il progetto Hamilton presso la Brookings Institution.

Il dipartimento dell’agricoltura ha emesso rinunce dare agli Stati un maggiore potere amministrativo su quello dell’agenzia 15 programmi di assistenza nutrizionale, che copre bambini, donne e bambini e adulti. Gli Stati Uniti prevede inoltre di inviare più di 5 milioni di scatole per alimenti una settimana per i bambini che vivono in zone rurali che avrebbero difficoltà a procurarsi i pasti ancora distribuiti in molte scuole.

Tali esenzioni sono modeste: una consente di servire i pasti a scuola al di fuori di ambienti affollati; un altro consente di distribuire i pasti senza attività educativa. Il dipartimento ha permesso 24 stati ricevere ulteriore assistenza attraverso un trasferimento elettronico di prestazioni che rappresenta il valore dei pasti gratuiti ea prezzo ridotto che i loro figli non ricevono più a causa della chiusura delle scuole, una media di $ 114 al mese per bambino.

E le famiglie di 23 stati possono usufruire dei vantaggi del programma di assistenza nutrizionale supplementare, noto come SNAP, per acquistare generi alimentari online. Altre rinunce hanno consentito agli Stati di emettere assegnazioni di emergenza che aumentano i benefici SNAP al massimo mensile per tutti i beneficiari. Ciò ha ampliato l’assistenza alimentare per alcune famiglie povere che lavorano ma non ha aiutato i più poveri, che già ottengono il massimo beneficio.

Il dipartimento ha anche affermato che invierà 16 miliardi di dollari agli agricoltori, un gruppo che il presidente Trump ha favorito a lungo, e che acquisterà $ 3 miliardi in prodotti freschi, prodotti lattiero-caseari e carne per le banche alimentari, le comunità e le organizzazioni religiose e altre organizzazioni senza scopo di lucro.

“Questo è un momento difficile per molte persone in questo momento, e stiamo lavorando ogni giorno per garantire a tutti gli americani l’accesso a cibo sicuro, economico e nutriente”, ha dichiarato il segretario all’agricoltura Sonny Perdue in una nota.

Ma molte di queste esenzioni scadono alla fine di maggio, anche se il Congresso ha concesso l’autorità di rinuncia al dipartimento fino a settembre.

Il dipartimento non cercherà l’autorità per rimborsare i governi locali per i pasti che le scuole servono agli adulti affamati, respingendo informalmente un appello della California. Ha respinto diverse richieste statali di rinunciare al Requisito di lavoro settimanale di 20 ore per gli studenti universitari in cerca di SNAP. Il governo federale non si è mosso per aumentare i benefici SNAP del 15 percento, come hanno voluto i democratici.

“È difficile credere che questa amministrazione vorrebbe ancora perseguire una regola per portare i benefici SNAP lontano da centinaia di migliaia di americani durante questo periodo senza precedenti”, ha affermato Chinh Le, direttore legale della Legal Aid Society del District of Columbia , che ha citato in giudizio il dipartimento.

Il fondo di difesa legale NAACP ha chiesto funzionari statali della Louisiana e dell’Alabama, dove hanno chiuso i siti dei pasti scolastici, per verificare se tali chiusure abbiano un impatto sproporzionato su studenti a basso reddito e afroamericani.

Nel fine settimana di Pasqua, il Dipartimento dell’Agricoltura, il Collaboratore Baylor sulla fame e la povertà e aziende come PepsiCo cominciò a spedire scatole di cibo agli studenti nelle zone rurali, ognuno con 10 colazioni e pranzi stabili.

Jeremy Everett, direttore esecutivo del Baylor Collaborative, ha affermato che il programma, iniziato come pilota la scorsa estate, si è rapidamente ingrandito per soddisfare le esigenze dei quartieri delle scuole rurali impoveriti. UPS ha dovuto espandere la capacità di consegnare i pasti. Alcune delle comunità che ricevono le scatole potrebbero ricevere più spedizioni in una settimana di quante ne ricevano normalmente in un anno, ha detto.

Il Congresso e un tribunale federale hanno rinunciato alla maggior parte dei requisiti di lavoro SNAP durante l’emergenza. Ma gli studenti dell’istruzione superiore, rimandati a casa dai loro college e università, deve ancora trovare lavoro per qualificarsi per SNAP.

Ancora una volta, un portavoce ha affermato che il Dipartimento dell’Agricoltura “non ha l’autorità legale, stabilita dal Congresso” per cambiarlo.

I democratici hanno proposto legislazione dando agli Stati Uniti l’autorità di emettere deroghe.

“L’insicurezza alimentare era già un problema nei campus universitari in tutto il paese prima della pandemia, e dobbiamo chiedere aiuto agli studenti prima che si trasformi in una vera e propria crisi”, rappresentante Marcia Fudge dell’Ohio, presidente della sottocommissione per l’agricoltura della Casa sull’alimentazione , ha affermato in una nota.

Sono già emersi problemi nel nuovo programma Food Box Farmers to Families.

Produrre aziende a cui sono stati negati i contratti ha inviato una lettera agli Stati Uniti chiedendo come il dipartimento ha preso le sue decisioni. Brent Erenwert, amministratore delegato di Brothers Produce in Texas, ha affermato che molte delle società approvate non hanno la capacità o le licenze per spedire le scatole. Uno dei maggiori contratti con i fornitori, per $ 39 milioni, è andato a un pianificatore di eventi.

Kristin Warzocha, presidente della Greater Cleveland Food Bank, ha affermato che, sebbene apprezzi le scatole per alimenti, amministrare il programma sarebbe più difficile del Programma di assistenza alimentare di emergenza. Le scatole preconfezionate contengono alimenti deperibili che le banche alimentari potrebbero non essere in grado di conservare.

“Avremo molto più utilizzo per i camion refrigerati”, ha detto.

FEMA, l’agenzia incaricata di fornire kit per pasti di emergenza o di finanziare programmi di distribuzione di alimenti dopo le catastrofi, ha anche previsto carenze alimentari. Ad aprile, l’agenzia ha pubblicato un promemoria delineando come sosterrebbe la distribuzione dei pasti attraverso il suo programma di assistenza pubblica, che copre il 75 percento dei costi.

Peter T. Gaynor, amministratore della FEMA, ha dichiarato all’inizio di questo mese che gli stati stavano già chiedendo assistenza all’agenzia.

“Non è molto diffuso ma ne vediamo delle tasche”, ha dichiarato Gaynor. Il finanziamento federale per la distribuzione alimentare è “uno strumento che è reso disponibile a tutti, a tutti coloro che sono in un disastro”.

Un U.S.D.A. la portavoce ha affermato che il dipartimento collaborerà con la FEMA per garantire che il programma non duplichi l’assistenza.

All’inizio di questo mese, FEMA annunciato $ 200 milioni in finanziamenti supplementari dalla legge di stabilizzazione del coronavirus per le sovvenzioni attraverso il suo programma di emergenza alimentare e rifugio. Un portavoce ha dichiarato che un totale di $ 320 milioni, inclusi i $ 120 milioni stanziati dal Congresso, saranno distribuiti a partire dall’inizio di giugno per aiutare a combattere la fame e i senzatetto.

Democratici volere FEMA per aumentare la sua quota del costo. E i senatori Leahy e Tester hanno sottolineato che solo $ 5,8 miliardi dei $ 79 miliardi disponibili nel FEMA Disaster Relief Fund, una potenziale fonte di assistenza alimentare, sono stati obbligati.

“Cosa fanno quando c’è un uragano?” chiese Katie Wilson, direttore esecutivo di Urban School Food Alliance. “Questo è quello che devono fare qui.”

Zolan Kanno-Youngs ed Emily Cochrane hanno contribuito alla segnalazione.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments