Friday, December 4, 2020
Home Divertimento Muore Jimmy Cobb, batterista di "Kind of Blue" per Miles Davis

Muore Jimmy Cobb, batterista di “Kind of Blue” per Miles Davis

tab 200526 Jimmy Cobb-1590474307032

In questa foto del 2019 per gentile concessione di Smoke Sessions Records, il musicista Jimmy Cobb posa per l’uscita di questo album “This I Dig of You” a New York City. Cobb, un percussionista e l’ultimo membro sopravvissuto del rivoluzionario album jazz “Kind of Blue” di Miles Davis del 1959 che trasformò il genere e suscitò diverse carriere, morì domenica 25 maggio 2020 nella sua casa di Manhattan. Aveva 91 anni (per gentile concessione di Smoke Sessions Records tramite AP)
Credito di immagine: AP

Jimmy Cobb, un percussionista e l’ultimo membro sopravvissuto del rivoluzionario album jazz del 1959 “Kind of Blue” di Miles Davis, che ha trasformato il genere e suscitato diverse carriere, è morto domenica.

Sua moglie, Eleana Tee Cobb, ha annunciato su Facebook che suo marito è morto nella sua casa di New York a causa di un cancro ai polmoni. Aveva 91 anni.

Nato a Washington, DC, Cobb ha affermato che nel 2019 ha ascoltato album jazz e si è alzato fino a tardi per ascoltare il disc jockey Symphony Sid che suonava jazz a New York City prima di iniziare la sua carriera professionale. Ha detto che era il sassofonista Cannonball Adderley a consigliarlo a Davis, e ha finito per suonare in diverse registrazioni di Davis.

Ma il ruolo di Cobb come batterista nella jam session di “Kind of Blue” guidata da Davis cambierebbe per sempre la sua carriera. In quell’album c’erano anche Adderley e John Coltrane.

L’album, pubblicato il 17 agosto 1959, ha catturato un momento in cui il jazz si stava trasformando da bebop a qualcosa di più nuovo, più fresco e meno strutturato.

tab 200526 Jimmy Cobb1-1590474304794

(FILE) In questa foto del file scattata il 20 luglio 2012 il batterista statunitense Jimmy Cobb si esibisce durante la 47esima Heineken Jazzaldia, nella città spagnola settentrionale di San Sebastian. Il batterista jazz Jimmy Cobb, che ha suonato con Miles Davis nell’album “Kind of Blue” del 1959, uno degli album jazz più venduti di tutti i tempi, è morto il 24 maggio 2020 all’età di 91 anni, secondo quanto riferito da NPR il 25 maggio. / AFP / Rafa RIVAS
Credito di immagine: AFP

Le riprese complete delle canzoni sono state registrate una sola volta, con una sola eccezione, ha affermato Cobb. “Freddie Freeloader” doveva essere giocato due volte perché a Davis non piaceva un cambio di accordo al primo tentativo, ha detto.

Davis, morto nel 1991, aveva annotato alcune note, ma non c’erano pagine di spartiti. Stava agli improvvisatori riempire le pagine. “Direbbe che questa è una ballata. Voglio che suoni come se stesse fluttuando. E direi “OK”, ed è quello che era “, ha ricordato Cobb.

L’album ha ricevuto molti consensi in quel momento, ma i critici, la band e lo studio non potevano sapere che avrebbe goduto di tale longevità. Lui e i suoi compagni di band sapevano che l’album sarebbe stato un successo, ma al momento non si rendeva conto di quanto sarebbe diventato iconico.

“Sapevamo che era dannatamente buono”, scherzò Cobb.

Ha venduto oltre 4 milioni di copie e rimane l’album jazz più venduto di tutti i tempi. Fu anche un album di protesta per uomini afroamericani che guardavano Davis e i musicisti jazz per rompere gli stereotipi sul jazz e l’umanità nera.

Cobb avrebbe anche lavorato con artisti come Dinah Washington, Pearl Bailey, Clark Terry, Dizzy Gillespie, Sarah Vaughan, Billie Holiday, Wynton Kelly e Stan Getz. Avrebbe anche pubblicato un numero di album da solo.

Si è esibito bene verso la fine degli anni ’80 e ha suonato ad Albuquerque, nel New Mexico, nel 2017, come parte del New Mexico Jazz Festival. I fan del jazz di tutto il sud-ovest americano sono venuti a rendere omaggio in quello che molti hanno ritenuto un addio.

Cobb ha pubblicato il suo ultimo album, This I Dig of You, con Smoke Sessions Records nell’agosto 2019.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments