Tuesday, October 27, 2020
Home Corona Virus N.F.L. Il giocatore fa causa alla United Airlines, dicendo che la donna...

N.F.L. Il giocatore fa causa alla United Airlines, dicendo che la donna lo ha aggredito sessualmente durante un volo

Un giocatore della National Football League contesta in una causa intentata mercoledì contro la United Airlines di essere stata aggredita sessualmente da una donna che viaggiava in volo con gli occhi rossi a febbraio dall’aeroporto internazionale di Los Angeles all’aeroporto internazionale di Newark Liberty.

Il calciatore e un secondo querelante non hanno dato i loro nomi nella causa, che è stata depositata presso il tribunale superiore della contea di Los Angeles.

I querelanti, entrambi uomini afroamericani, erano seduti nel mezzo e sedili corridoio nella stessa fila durante il volo United 415 del 10 febbraio, quando una passeggero bianca di mezza età sul sedile del finestrino fece progressi sessuali indesiderati verso di loro, la causa disse.

Il giocatore di football e l’altro uomo si sono lamentati più volte degli assistenti di volo, secondo la causa, secondo cui i dipendenti della United inizialmente non sono riusciti a intervenire e che la donna è diventata bellicosa. Si era rivolta in modo particolarmente conflittuale a una maschera indossata dal giocatore, che era stato identificato come John Doe 1 e residente nel New Jersey.

“Mentre toccava il viso di John Doe 1, l’aggressore ha afferrato il pene di John Doe 1 e si è strappato la maschera”, ha detto la causa.

Gli uomini fanno causa alla United Airlines per aggressione sessuale e batteria, nonché per infliggere intenzionalmente e negligentemente il disagio emotivo. La causa sostiene che la compagnia aerea ha rifiutato di fornire i nomi delle donne, delle assistenti di volo e dei potenziali testimoni agli avvocati per i due uomini.

Un portavoce della compagnia aerea ha dichiarato in una e-mail mercoledì che il passeggero coinvolto è stato spostato in un posto diverso, come ha anche notato la causa.

“La sicurezza e il benessere dei nostri clienti è sempre la nostra massima priorità”, ha dichiarato il portavoce Rachael L. Rivas, che ha rifiutato di commentare ulteriormente a causa della causa.

Gli avvocati del giocatore e dell’altro uomo non hanno detto mercoledì perché la causa è stata presentata in forma anonima.

La causa affermava che durante il volo la passeggero indisciplinata era stata sotto l’effetto di alcol e droghe e che aveva iniziato a molestare il giocatore sulla sua maschera non appena saliva sull’aereo a Los Angeles.

“L’aggressore ha avvicinato John Doe 1 e gli ha detto che era” spaventoso “, gli ha ordinato di spostarsi in avanti e di usare l’aria nella parte anteriore dell’aereo perché era malato, e gli ha chiesto perché John Doe 1 avesse una maschera,” la causa ha detto. “John Doe 1 ha rispettosamente risposto di non essere malato e di essere proattivo, soprattutto sulla scia delle crescenti preoccupazioni di Covid-19 in quel momento.”

La donna ha quindi iniziato a tentare e massaggiare le ginocchia e le cosce del giocatore, ha detto la causa.

“Temendo la percezione di essere una vittima di sesso maschile e lo stigma razziale di essere un giovane maschio afroamericano, John Doe 1 supplicò pazientemente che l’aggressore si fermasse e le tolse la mano”, ha detto la causa.

La donna poi raggiunse la giacca del giocatore e gli accarezzò il petto, e quando si alzò per lamentarsi con gli assistenti di volo, la causa disse, iniziò ad afferrare l’area delle gambe e dell’inguine dell’altro querelante.

I due uomini hanno ricevuto ciascuno $ 150 buoni dalla compagnia aerea, che ha dovuto spostare la donna almeno un’altra volta in una fila vuota perché era ancora indisciplinata, secondo la causa.

La causa richiede risarcimento e danni per “guadagni persi passati, presenti e futuri”, ma non specifica un importo.

“Come sapete, con aggressioni sessuali o qualsiasi altra aggressione in tal senso, è difficile quantificare il danno subito”, ha scritto Darren D. Darwish, un avvocato per i due uomini, in un’e-mail mercoledì. “Al momento, non abbiamo un importo in dollari disponibile per un commento, ma diremo che stiamo cercando giustizia e risarcimento, compresi i danni punitivi, per ciò che i nostri clienti hanno dovuto sopportare”.

“La responsabilità e la responsabilità sono al centro del nostro sistema giudiziario”, ha affermato. “Cerchiamo di rendere responsabili coloro che hanno danneggiato i nostri clienti attraverso le loro azioni dirette o indirette”.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments