Sunday, November 29, 2020
Home Gli sport NASCAR: vittoria vuota per Keselowski alla Coca-Cola 600 senza fan

NASCAR: vittoria vuota per Keselowski alla Coca-Cola 600 senza fan

Brad Keselowski, pilota della Ford # 2 Miller Lite, festeggia con un esaurimento dopo aver vinto la NASCAR Cup Series Coca-Cola 600 al Charlotte Motor Speedway.

Brad Keselowski, pilota della Ford n. 2 Miller Lite, festeggia con un esaurimento dopo aver vinto la NASCAR Cup Series Coca-Cola 600 al Charlotte Motor Speedway.
Credito di immagine: AFP

Brad Keselowski, in un anno di contratto e cercando di aumentare il suo valore nell’agenzia libera, ha dato a Roger Penske una vittoria su quello che avrebbe dovuto essere il giorno più celebre negli sport motoristici, ma era invece solo uno spettacolo NASCAR di sei ore in più.

Keselowski ha esteso la serie di sconfitte di Jimmie Johnson a 102 gare, trattenendo il sette volte campione NASCAR negli straordinari per vincere la Coca-Cola 600, la gara più lunga del programma NASCAR.

È stata la prima vittoria per Keselowski in questa stagione, la sua prima vittoria della Coca-Cola 600 e la prima vittoria in questo evento per la Ford dal 2002. Keselowski ha celebrato come di solito sventolando una gigantesca bandiera americana fuori dalla finestra durante i suoi tornei di vittoria a Charlotte Speedway del motore.

Quando è uscito per la prima volta dalla macchina per il colloquio in rete, il silenzio in pista è stato un aspetto negativo.

“Ero un po ‘sconvolto. Volevo vincere la 600 per tutta la mia vita e volevo vincere di fronte a tutti “, ha detto Keselowski. “Ma non è sempre così che funziona. So che ci sono fan che vorrebbero essere sugli spalti ”.

In questi tempi insoliti della pandemia di coronavirus, NASCAR si sta ancora adattando nel suo ritorno alle corse di un’intera settimana fa. Questo evento è stato la sua terza gara di Coppa in sette giorni – tutti senza spettatori – e un accesso limitato ai media.

Indossando una maschera bianca del Team Penske, Keselowski è andato al centro multimediale vuoto per una conferenza stampa post gara su Zoom. Incapace di ascoltare le domande, ha gridato al computer.

“Puoi parlare davvero forte?” egli gridò. “Le mie orecchie stanno suonando.”

La domenica prima del Memorial Day si suppone che sia uno smorgasbord di sport motoristici che inizia con la Formula 1 al Gran Premio di Monaco, quindi IndyCar e Indianapolis 500, seguita da NASCAR e la sua gara più lunga del calendario.

La pandemia di coronavirus ha spazzato via la prima parte del programma della F1 e, come IndyCar, sta ancora aspettando di iniziare la sua stagione. Penske, il nuovo proprietario della Indianapolis Motor Speedway, ha spostato la Indy 500. È la prima volta dal 1946 che la 500 non viene utilizzata per il weekend del Memorial Day.

Keselowski guida un gruppo di auto durante la serie Coca-Cola 600 della NASCAR Cup

Keselowski guida un gruppo di auto durante la serie Coca-Cola 600 della NASCAR Cup
Credito di immagine: AFP

La NASCAR è stata in grado di riprendere la sua stagione in base a un piano sanitario approvato da funzionari statali che ha permesso allo sport di riprendere dopo una pausa di 10 settimane. La NASCAR ha organizzato tre eventi in South Carolina e la Coca-Cola 600 dà il via a quattro giorni consecutivi di gare a Charlotte.

Un ritardo di pioggia di quasi 90 minuti durante la prima tappa della gara ha portato il traguardo a lunedì, ma è comunque andato bene per Penske, il proprietario dell’auto di Keselowski che avrebbe dovuto trascorrere la domenica per celebrare la sua prima Indy 500 come proprietario della nazionale punto di riferimento.

“Questo è uno dei giorni più grandi per lui”, ha detto Keselowski. “Vincere non fa mai male. Questa è la mia trentesima vittoria e penso di avere altri 30 in me. “

Johnson è arrivato secondo, un posto davanti al devastato compagno di squadra di Hendrick Motorsports Chase Elliott, mentre Chevrolet sta ancora cercando la sua prima vittoria nelle tre gare di Coppa da quando la NASCAR ha ripreso.

Elliott aveva un vantaggio confortevole e stava conquistando la vittoria quando William Byron, compagno di squadra di Hendrick Motorsports, si è girato con un problema di gomme.

“Deve essere uno scherzo”, ha detto Elliott alla radio.

Elliott è stato distrutto da Kyle Busch mentre cercava di correre per la vittoria al Darlington Raceway mercoledì sera. Ha portato Elliott a lanciare Busch l’uccello a Darlington.

Questa volta, è stato brevemente consolato da Busch mentre saliva dalla sua auto sulla pit-road. Ma fu apertamente deluso per la seconda volta in quattro giorni.

“Ero a un giro e mezzo di distanza dalla vittoria del 600”, ha detto Elliott. “Questa settimana è stata piuttosto sfortunata, abbiamo avuto alcune perdite difficili”.

La sua gara è stata strappata a Elliott dalla cautela per Byron e quindi dalle decisioni in buca che seguirono.

Elliott ha bucato e Keselowski ha guidato un treno di otto auto che sono rimaste in pista. Si è messo in fila davanti a Alex Bowman sulla linea interna con Johnson – ritirandosi dalle gare di Coppa alla fine della stagione – in fondo davanti al compagno di squadra di Keselowski Ryan Blaney.

Keselowski ebbe la spinta di entrare nell’aria pulita e negò a Johnson una vittoria.

“Mi sento come se avessi buttato via questa gara una manciata di volte e pensavo che l’avremmo persa oggi”, ha detto Keselowski. “L’ho perso nel modo in cui Chase l’ha perso e puzza davvero. E oggi alla fine l’abbiamo vinto in questo modo. “

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments