Sunday, September 27, 2020
Home Divertimento Bollywood Non lo chiamiamo re di cuori senza motivo

Non lo chiamiamo re di cuori senza motivo

Se c’è un attore che ha rotto gli stereotipi principali a Bollywood, deve essere Shah Rukh Khan. Ancora oggi, quando i famosi attori televisivi stanno lottando per passare con successo al grande schermo, SRK ha fatto “l’impensabile” quasi tre decenni fa. Dopo aver recitato in rinomati programmi televisivi come Fauji, che ha seguito l’addestramento di un reggimento di commando dell’esercito indiano, e Aziz Mirza e il Circus di Kundan Shah, Shah Rukh ha fatto il suo debutto a Bollywood con il dramma romantico-d’azione del 1992, Deewana.

Recensione sulla carriera di Shah Rukh Khan – Sulle tracce: non lo chiamiamo re di cuori senza motivo

Presentato accanto alle star in carica di quel tempo Rishi Kapoor e Divya Bharti, il ricco avatar maritino di SRK diventato marmocchio diventato responsabile è stato molto amato e il film è diventato il secondo più grossolano di quell’anno dopo la beta di Anil Kapoor e Madhuri Dixit. Tuttavia, alcuni dei suoi follow-up tra cui Chamatkar, Dil Aashna Hai, King Uncle e Maya Memsaab non sono stati all’altezza delle aspettative, ed è allora che King Khan ha sfidato ancora una volta le regole. In un momento in cui uomini di spicco sono stati lontani dal prendere parti negative con la paura di essere stereotipati, nel 1993 Shah Rukh ha interpretato un antieroe nel thriller di Abbas-Mustan Baazigar e un amante ossessivo nel thriller romantico di Yash Chopra Darr. Entrambi si sono rivelati successi al botteghino e il primo ha persino insaccato SRK il suo primo premio cinematografico come miglior attore. Secondo quanto riferito, il suo ruolo in Baazigar è stato precedentemente offerto a Salman Khan e al figlio del regista Rajkumar Kohli ed ex concorrente del Bigg Boss Armaan Kohli, ma lo hanno respinto perché la parte aveva sfumature negative.

Mentre Shah Rukh ha continuato a ritagliarsi uno spazio importante nell’industria cinematografica, il 1995 si è rivelato un anno importante per la sua carriera. Con sette uscite nel suo gattino, ha iniziato l’anno con il successo Karan Arjun, e poi ha avuto alcuni tizi in Guddu, Zamaana Deewana e Oh Darling! Yeh Hai India !, ma poi è arrivata l’iconica storia d’amore di tutti i tempi, Dilwale Dulhania Le Jayenge. Ha segnato il debutto alla regia di Aditya Chopra, con in testa SRK e Kajol ed è stato il più grosso degli anni. In effetti, il film è così amato che viene ancora riprodotto nel Maratha Mandir di Mumbai, con un numero relativo di spettatori presenti allo spettacolo mattutino. Non sarà sbagliato affermare che il viaggio di Shah Rukh verso la celebrità è iniziato da qui.

Nel 1996, mentre faceva alcune cattive scelte con l’inglese Babu Desi Mem e Chaahat, il 1997 è stato di nuovo un buon anno per lui con Dil To Pagal Hai di Yash Chopra e Pardes di Subhash Ghai. Il primo è ancora ricordato per la sua coreografia moderna e ha persino insignito di Shiamak Davar un premio nazionale per il miglior coreografo.

Poi, nel 1998, è arrivata Kuch Kuch Hota Hai, che ha segnato l’inizio delle future collaborazioni di successo dell’attore e regista Karan Johar. Portando avanti il ​​marchio dell’omonimo Rahul di Shah Rukh, il film è noto per la SRK e la chimica di Kajol, lo scintillante avatar di Rani Mukerji nei panni di Tina, le bande di amicizia e il famoso ciondolo “cool” di SRK. È stato davvero un film realizzato per i millennial.

Due anni dopo, Shah Rukh si avventurò nella produzione cinematografica con Phir Bhi Dil Hai Hindustani, suo vicino socio Aziz Mirza. Interpretato da Juhi Chawla, il film oggi è uno dei favoriti per il pubblico televisivo, ma all’epoca non era riuscito a creare un segno al botteghino. Nello stesso anno, ha anche recitato in Josh e Mohabbatein, che sono stati accettati dal pubblico, in particolare quest’ultimo con Amitabh Bachchan al fianco di sei giovani attori. La relazione amore-odio di Bachchan e Khan è stata uno dei momenti salienti del film.

SRK ha continuato ad affascinare il pubblico con Kabhi Khushi Kabhie Gham e Devdas, ma non senza la sua parte di gente come One 2 Ka 4 e la sua produzione casalinga Ashoka The Great. Ha sperimentato il suo primo successo come produttore nel 2003 con Chalte Chalte, che è stato il sesto più grossolano di quell’anno e aveva recitato in un altro successo di Kal Ho Naa Ho nello stesso anno. La canzone del titolo del film risuona ancora con il pubblico a causa dei suoi testi sempreverdi di Javed Akhtar, della voce di Sonu Nigam e della musica di Shankar, Ehsaan e Loy.

Poi, nel 2004, mentre Main Hoon Na e Veer Zara gli hanno dato il successo commerciale, Swades di Ashutosh Gowariker, che lo ha visto interpretare un impiegato della NASA, gli ha dato il plauso della critica. 2006, 07 “e 08” gli hanno restituito successi in Kabhi Alvida Naa Kehna, Don: The Chase Begins Again, Chak De! India, Om Shanti Om e Rab Ne Bana Di Jodi. Questo è stato davvero un momento in cui Shah Rukh ha cambiato genere; si destreggiava tra sceneggiature fantastiche e aveva fatto delle scelte coraggiose.

Dal 2010, Shah Rukh ha iniziato a recitare in meno film e mentre molti hanno continuato a rimanere a galla al botteghino come My Name Is Khan, Don 2: The Chase Continues e Jab Tak Hai Jaan, Chennai Express di Rohit Shetty, con Deepika Padukone, fa suonare i registratori di cassa, letteralmente. I suoi follow-up Happy New Year e Diwale hanno fatto abbastanza bene, ma i suoi fan hanno iniziato ad aspettarsi di più dalla superstar. Mentre al pubblico non importava davvero Raees, Fan di Shah Rukh, Jab Harry Met Sejal e Zero (2018) non sono riusciti a creare l’impatto desiderato.

Da allora i suoi fan hanno aspettato che SRK tornasse di successo. Mentre secondo quanto riferito l’attore si sta prendendo questo tempo per auto-esaminare i suoi errori, siamo sicuri che sempre la superstar risorgerà come una fenice per catturare il cuore di tutti. Non lo chiamiamo “Re dei cuori” per niente giusto? Si dice che abbia detto di sì a Rajkumar Hirani e al prossimo regista del Sud Atlee, tuttavia non si vede ancora con quale film Shah Rukh farà il suo tanto atteso ritorno. Ma lascia che te lo dica, non vediamo l’ora di vedere il Re Khan sul grande schermo.

E tu? Ditecelo nella sezione commenti qui sotto.

androide & IOS utenti, scarica la nostra app mobile per aggiornamenti Bollywood e botteghini più veloci che mai!

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments