Sunday, September 27, 2020
Home Divertimento Bollywood Quando Irrfan Khan mantenne la sua "promessa" nonostante l'incontro con un incidente

Quando Irrfan Khan mantenne la sua “promessa” nonostante l’incontro con un incidente

Quando Irrfan Khan mantenne la sua
Quando Irrfan Khan mantenne la sua “promessa” nonostante l’incontro con un incidente

Il regista Ashvin Kumar, candidato all’Oscar e vincitore del premio nazionale, ha lavorato con Irrfan Khan nel suo cortometraggio di 48 minuti “Road To Ladakh” nel 2004, e afferma che l’esperienza ha cambiato il suo modo di vedere la professionalità e il cinema. Un emotivo Ashvin afferma di sentirsi “tradito” dalla morte improvvisa di Irrfans, il 29 aprile.

Uscito dalla London Film School, Ashvin ricorda di non avere un budget per pagare l’attore. Ha chiesto a Irrfan se poteva farsi avanti per sostenere il film.

“Ho scritto” Road To Ladakh “tenendo presente Irrfan bhai. Avevo bisogno del suo sostegno e lo ha fatto abbastanza volentieri. Ricordo quando eravamo a Delhi, prima di partire per il Ladakh, quella sera che Bhai aveva avuto un incidente. Si è fatto male al polso. Aveva tutte le ragioni mediche per ritirarsi perché non lo stavo pagando e sosteneva volontariamente il film. Ma ha detto: “Te l’ho promesso, terrò le mie parole”. Più lo conobbi, il mio rispetto per lui come individuo amplificato. All’epoca non sapeva di avere il mal di montagna e lo scoprimmo una volta che andammo nel Ladakh. Era malato, con un polso ferito e viveva in condizioni climatiche estreme all’interno di una tenda come tutti noi. Ma non si arrese. Ci ha costantemente supportato “, ha ricordato Ashvin, parlando con IANS.

La storia del film ruota attorno a una strana relazione tra un terrorista e una modella che sbuffa di coca in un viaggio di fortuna che finiscono per condividere in Ladakh. L’ultima tappa del film riguarda una scena da letto che è stata girata in modo abbastanza estetico e che rivela la verità del protagonista maschile.

Essendo un debuttante, come è stato dirigere un attore come Irrfan in una scena del genere in una fase così vitale della storia?

Ashvin ha ricordato: “Quella era una scena cruciale e ho dovuto giustificare la scena con una certa estetica e proiezione di emozioni grezze. Ricordo che Koel era un po ‘riluttante. Sebbene Irrfan la mettesse comoda, c’era una certa inibizione. Quindi, ho detto a Irrfan se poteva togliersi i vestiti per giustificare il momento. Lo ha fatto e, infine, si è presentato in modo molto bello. Vedi, nel film, Sharon (Koel Puri) era la coperta di sicurezza di Shafiq (Irrfan). Una volta uscito da quello, è stato ucciso. “

In che modo il regista desidera ricordare l’attore? “Irrfan bhai aveva un enorme senso del destino e molto più avanti del suo tempo. Ecco perché forse ha lottato molto più di molti, nonostante fosse così talentuoso, nella sua breve carriera. Volevo così collaborare ancora una volta con lui perché ogni volta che parlavo con lui, specialmente quando visitava Londra, mi rendevo conto che aveva così tanto da offrire. Ha cambiato la scena in “cinema alternativo” e volevo fare più film con lui. In un certo senso, emotivamente, mi sento ingannato! Irrfan bhai è partito troppo presto ”, firmò Ashvin.

androide & IOS utenti, scarica la nostra app mobile per aggiornamenti Bollywood e botteghini più veloci che mai!

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments