Sunday, September 27, 2020
Home Divertimento Recensione della stagione 3 di "Killing Eve": inizio debole per il thriller

Recensione della stagione 3 di “Killing Eve”: inizio debole per il thriller

Sandra Oh as Eve Polastri – Killing Eve
Credito di immagine: AP

Il personaggio principale di “Killing Eve” non è ancora morto, ma ha perso un po ‘di vita – così come la commedia di spionaggio oscura della BBC America che torna domenica per la terza stagione.

L’ossessione dell’odio d’amore tra l’agente fallibile e insicuro di Londra M16 Eve (Sandra Oh) e lo psicopatico terribilmente competente / assassino russo Villanelle (Jodie Comer) è stata un’esplosione da guardare quando “Killing Eve” è arrivato nel 2018.

tab 200414 Killing Eve4-1586845840512

Jodie Comer
Credito di immagine: AP

Gli opposti si respingono e si attraggono, ovviamente, ma la loro danza magnetica era un gioco di pollo elettrizzante e di grande posta in gioco: chi avrebbe tirato il grilletto o si sarebbe arreso alla sua infatuazione, per primo?

La prima stagione, dello sceneggiatore Phoebe Waller-Bridge, ha trasformato quella tensione in un inseguimento internazionale avvincente che ha rimodellato i tropi 007 in trame create da e per le donne del 21 ° secolo. La stagione 2 (guidata dal nuovo showrunner Emerald Fennell) è stata divertente ma ha avuto difficoltà a raccogliere quell’imprevedibile dinamismo tra la coppia principale che ha reso la prima stagione un giro così meravigliosamente selvaggio.

La terza stagione estende la trama del diradamento e ha difficoltà a trovare il suo mojo nei primi quattro episodi recensiti qui. Non aiuta il fatto che lo spettacolo abbia inizio nel mondo sgonfio del suo omonimo personaggio, che è quasi distrutto dal suo ultimo incontro con Villanelle. Ci vogliono parecchi episodi per scendere dal pavimento, sotto la doccia e tornare all’ovile _ e non importa quanto siano ancora bravi Oh e Comer (e lo sono), sembra uno slogan.

Eve ha lasciato la M16 e ora lavora nella ristretta cucina di un ristorante di gnocchi di Londra. Con il marito Niko (Owen McDonnell) ricoverato in ospedale per PTSD dopo la sua traumatica esposizione al mondo delle spie, Eva vive da sola in un appartamento squallido, in pantaloni della tuta, circondato da cibo spazzatura e una paura / lussuria ricorrenti per Villanelle.

tab 200414 Killing Eve-1586845838325

Sandra Oh
Credito di immagine: BBC America

L’elegante assassino dagli occhi morti ha sparato a Eva e l’ha lasciata morta la scorsa stagione, ma non prima di aver manipolato l’agente per uccidere un uomo, dimostrando che le due donne non sono poi così diverse.

Anche Villanelle è semi-pensionata, ma in una splendida villa spagnola con un ricco partner. Sta cercando di adattarsi alla normale vita civile quando Dasha (Harriet Walter), un ex mentore del suo passato russo, si presenta. Il caos ne consegue: il gioco è tornato, anche se le domande fastidiose sulla sua infanzia stanno interrompendo il suo flusso abituale, senza sentirsi dopo aver eliminato un bersaglio e prendendo il loro bambino come una sorta di favore del partito.

Com’era Villanelle da bambina? E i suoi genitori? Compilando alcuni di questi spazi vuoti c’è l’ex gestore Konstantin (Kim Bodnia), che è tornato in scena a suo rischio e pericolo. La chimica tra la strana coppia ha più interesse, almeno inizialmente, di qualsiasi altra relazione qui.

Gli omicidi a noleggio e lo spionaggio sono ancora una ricerca affascinante come i “lavori” di Villanelle, la ricerca di vendetta di Eva e le loro aspirazioni d’amore portano gli spettatori attraverso un’elegante festa di compleanno per bambini francesi, un vecchio negozio di spezie andaluso, una fattoria polacca bucolica, ovunque Londra e in Russia, ovviamente.

tab 200414 Killing Eve1-1586845842905

Jodie Comer
Credito di immagine: AP

La corsa per uccidere, prevenire un omicidio o essere uccisa si riaccende, nonostante gli sforzi di entrambe le donne per sequestrare e guarire.

Il capo delle operazioni russe dell’M16, l’ex capo di Eva, Carolyn Martens (Fiona Shaw), figura anch’essa di rilievo nella nuova stagione. Come Villanelle, è perplessa dalle emozioni e, francamente, da altri aspetti della condizione umana. Quando sua figlia Geraldine (Gemma Whelan) appare angosciata per una recente tragedia, la mamma le consiglia di fare quella cosa con gli occhi che sembra aiutare in tempi come questo. Intendi dormire, risponde sua figlia. Sì è quello.

Ci sono sicuramente pezzi acuti e divertenti durante i primi episodi della nuova stagione. Ma “Killing Eve”, ora gestito da Suzanne Heathcote, sta trovando sempre più difficile tracciare un nuovo percorso nel vecchio terreno. Proprio come Eva ha perso la direzione, così anche questa serie, almeno per ora.

Fuori adesso!

tab 200414 Killing Eve2-1586845833157

Sandra Oh
Credito di immagine: AP

La terza stagione di “Killing Eve” viene trasmessa su OSN, con un nuovo episodio ogni lunedì.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments