Monday, June 1, 2020
Home Corona Virus Risultati incerti nello studio del siero convalescente per Covid-19

Risultati incerti nello studio del siero convalescente per Covid-19

Un piccolo studio su pazienti gravemente malati a causa del coronavirus suggerisce che il trattamento con anticorpi provenienti da pazienti guariti può aiutare il recupero e la sopravvivenza, gli scienziati hanno riferito venerdì.

Lo studio, sebbene lungi dall’essere conclusivo, si dice che sia il più grande dei soggetti che si stanno riprendendo da Covid-19, la malattia causata dal coronavirus. Trentanove pazienti ospedalizzati sono stati sottoposti a infusioni endovenose di anticorpi da pazienti che si erano ripresi dalla condizione.

Il decorso della malattia nei pazienti che hanno ricevuto il plasma convalescente è stato confrontato con quello di pazienti simili identificati attraverso cartelle cliniche elettroniche che non hanno ricevuto il trattamento. Questa è una forma debole di confronto, soggetta a errori. E i ricercatori diffidano degli studi che si svolgono in una singola istituzione perché i risultati spesso non sono applicabili ai pazienti altrove.

I tassi di mortalità erano del 12,8 percento tra quelli che avevano ricevuto gli anticorpi, rispetto al 24,4 percento tra i pazienti che non avevano ricevuto questo trattamento.

I ricercatori hanno fornito percentuali ma non un numero reale di pazienti. E studi come questi sono pieni di difficoltà.

L’unico modo per sapere con certezza se il trattamento funziona è assegnare in modo casuale i pazienti a ricevere anticorpi o un placebo.

E può essere impossibile trovare molti pazienti che acconsentono a rendere il loro trattamento randomizzato a un trattamento sconosciuto, rifiutando il trattamento al plasma, ha osservato il Dr. Arturo Casadevall della Johns Hopkins School of Medicine di Baltimora.

La Food and Drug Administration ha approvato l’uso del siero convalescente in pazienti molto malati. Pochi pazienti ospedalizzati potrebbero voler rinunciare a un trattamento che sembra essere sicuro e potrebbe essere efficace.

“Quel treno ha lasciato la stazione”, ha detto il dottor Casadevall.

Un’altra idea, favorita da ricercatori altrove, è una sperimentazione randomizzata per vedere se gli anticorpi dei pazienti guariti possono prevenire le infezioni negli operatori sanitari ad alto rischio di infezione.

L’obiettivo è avere una sperimentazione multicentrica, per evitare le distorsioni che possono sorgere quando tutti i dati provengono da un centro medico. I ricercatori non associati allo studio valuteranno l’efficacia.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments