Sunday, September 27, 2020
Home Corona Virus "Una tempesta perfetta" in Brasile mentre i problemi si moltiplicano per Bolsonaro

“Una tempesta perfetta” in Brasile mentre i problemi si moltiplicano per Bolsonaro

RIO DE JANEIRO – Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, stava lottando per governare efficacemente molto prima del discorso di dimissioni esplosive del suo ministro del gabinetto delle stelle, che fondamentalmente ha definito criminale il suo futuro ex capo.

Bolsonaro è diventato presidente senza un partito politico a novembre, dopo essere caduto con i leader del Partito social-liberale, che aveva appoggiato la sua offerta presidenziale.

Numerosi alleati politici – tra cui due figli di Bolsonaro – sono sotto inchiesta in una serie di indagini penali e legislative. Includono sospetti schemi di riciclaggio e campagne diffamatorie di disinformazione condotte online.

“Il presidente sta scavando la propria fossa”, l’ex presidente Fernando Henrique Cardoso, che ha governato dal 1995 al 2002, scritto in un messaggio su Twitter. “Può lasciare prima di essere rimosso. Risparmiaci, in cima al coronavirus, da un lungo processo di impeachment. “

Gilmar Mendes, un giudice della Corte Suprema, ha detto sabato che è stato difficile prevedere quanto dannose saranno le indagini per il signor Bolsonaro.

“Fino a poco tempo fa, avevo la sensazione che la classe politica non avesse interesse a parlare di impeachment”, ha detto. “Ora questo viene discusso di nuovo con maggiore frequenza.”

Bolsonaro sembra aver colto il pericolo politico che ha dovuto affrontare quando ha pronunciato un lungo discorso di sfida venerdì sera in cui ha definito il signor Moro bugiardo e opportunista.

“Il governo dura”, ha detto Bolsonaro verso la fine, affiancato dai suoi rimanenti ministri.

La pandemia ha rovesciato le politiche economiche del governo, che ha cercato di promuovere la crescita attraverso iniziative di austerità, privatizzazioni e abbracciando le riforme del libero mercato per attrarre investimenti stranieri.

“Quel discorso sul libero mercato ha fatto fronte ai bisogni imposti dalla pandemia”, ha dichiarato Laura Carvalho, economista a San Paolo, osservando che il governo è stato costretto a violare i propri limiti di spesa e creare nuovi programmi di welfare.

Considerando quanto lentamente e fermamente l’economia del Brasile si sia ripresa dalla recessione iniziata nel 2015, le prospettive a lungo termine sono tristi, ha detto. “Non c’è motivo di aspettarsi che il recupero sarà rapido”, ha detto.

La partenza del signor Moro si confronta ora con il signor Bolsonaro con un potente rivale politico che da tempo si presume abbia avuto le sue ambizioni presidenziali.

José Augusto Rosa, un leader del Congresso che dirige una fazione conservatrice pro-gun colloquialmente chiamata “proiettile di proiettile”, ha definito la partenza del signor Moro una ferita autoinflitta per un presidente che lotta per gestire la risposta alla pandemia e la conseguente contrazione economica, che gli economisti prevedono saranno circa il cinque percento quest’anno.

“Moro era un pilastro di stabilità nella base del governo, che rappresentava la lotta contro la corruzione e il crimine organizzato”, ha dichiarato Rosa, la cui fazione ha ampiamente sostenuto il signor Bolsonaro. “Questo è un duro colpo.”

Un portavoce di Vem Pra Rua, un influente movimento anticorruzione, ha affermato che le dimissioni del signor Moro eroderebbero la base di supporto del signor Bolsonaro. Il movimento ha condotto massicce manifestazioni che hanno contribuito a indebolire il partito di sinistra che Bolsonaro ha sconfitto nella sua offerta presidenziale.

“È stato un brutto tradimento”, ha detto Adelaide de Oliveira, portavoce del gruppo, in riferimento all’alienazione di Mr. Bolsonaro nei confronti di Moro. “Tutto il Brasile si è riversato nelle strade e abbiamo combattuto per molti anni per dare potere a qualcuno che voleva davvero eliminare la corruzione nel paese. Purtroppo, il sogno è finito oggi. “

Mentre diversi leader latinoamericani hanno assistito a un rimbalzo nell’opinione pubblica mentre hanno imposto misure di quarantena rigorose per frenare la diffusione del coronavirus, la popolarità di Bolsonaro è calata in mezzo a ciò che i critici chiamano una risposta imperfetta. L’opposizione del presidente alle misure di allontanamento sociale lo ha portato a licenziare il suo famoso ministro della sanità la scorsa settimana e a combattere contro alcuni dei più potenti governatori del paese.

Acácio Machado, un pensionato di 70 anni a Rio de Janeiro che ha votato per il sig. Bolsonaro nel 2018, ha dichiarato di essere venuto a rimpiangere la sua scelta negli ultimi mesi.

“Ho votato sperando che ci sarebbe stato un cambiamento, ma sono stato ingannato”, ha detto, aggiungendo che anche molti amici che hanno votato per il signor Bolsonaro erano venuti a prendere la decisione. “Se avessi avuto una sfera di cristallo in quel momento, avrei rovinato il mio voto”.

Ernesto Londoño e Manuela Andreoni riportano da Rio de Janeiro e Letícia Casado da Brasilia.

News Hat
Newshat.net is an Italian News and Media Website. Here you get Worldwide News on Sports, Entertainment, Corona Virus, Crime, Hollywood and Bollywood in the Italian Language.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments